BUM BUM CROTONE, LA FIORENTINA PAGA A CARO PREZZO LA LEGGE DELLO SCIDA

0
365

Wow che Crotone che batte la Fiorentina per 2-1 in una gara ricca di spettacolo ed emozioni: gli uomini di Nicola hanno condotto la gara con autorevolezza ed hanno saputo sfruttare le lacune degli ospiti in fase d’impostazione. Passione e sofferenza contro una Fiorentina in palla e che veniva da tre vittorie. La partita questa volta la vince Nicola che sorprende tutti con una tattica a trazione anteriore con Trotta e Budimir davanti e Nalini dietro a fare caciara. La Fiorentina, dovendo rinunciare a Thereau, lascia in panca anche Babacar ma il peso dell’attacco su Simeone e Chiesa è troppo e la difesa del Crotone ha la meglio. Ma come spesso si dice i primi difensori sono sempre gli attaccanti che spesso pressano alti i difensori che amano cominciare l’azione dal basso. La retroguardia viola è svagata quando al 17’ Trotta scappa sulla sinistra, Laurini non lo tiene e il suo cross basso è per il piatto destro di Budimir che segna così il primo gol in A e torna a gioire in campionato dopo un anno e mezzo. Nemmeno il tempo di ragionare che Astori la combina grossa facendosi soffiare la palla da Trotta che s’invola verso la porta e mette in rete il gol del 2-0. I rossoblù sfiorano anche la terza rete (Trotta un paio di volte) ma dalla mezzora in poi si smontano come un sufflè e la Fiorentina alza i giri e il baricentro. Chiesa impegna prima Cordaz ma poi è Benassi che in chiusura di tempo fulmina il capitano rossoblù dopo un controllo errato di Chiesa. Nella ripresa il Crotone soffre ma sa farlo bene e non come col Torino. La Fiorentina cambia tanto, inserisce anche Babacar e attacca a testa bassa ma sbatte nel muro eretto dalla difesa rossoblù che lascia agli avversari solo una chance quando Chiesa di sinistro timbra la traversa e fa imprecare i suoi tifosi. Nicola nel finale alza ancora il muro inserendo Ajeti in difesa mentre in attacco Simy richiama Budimir per un meritato standing ovation. Termina col trionfo del Crotone che si issa a quota 9 in classifica. Lo scorso anno tanti furono i punto alla fine del girone di andata. Oggi siamo ancora all’11 ma c’è da fare ancora molto e da migliorare.

Crotone (4-4-2) Cordaz: Sampirisi, Simic, Ceccherini, Pavlovic; Nalini, Barberis, Mandragora, Stoian (dal 23’ s.t. Rohdén); Trotta (dal 42’ s.t. Ajeti), Budimir (dal 34 s.t. Simy). Allenatore Nicola.

Fiorentina (4-3-3) Sportiello; Laurini (dal 20’ s.t. Babacar), Pezzella, Astori, Biraghi (dal 1’ s.t. Maxi Oliveira); Benassi, Badelij, Veretout; Chiesa, Simeone, Eysseric (dal 1’ s.t. Dias). Allenatore Pioli.

Arbitro Maresca di Napoli

WhatsApp Image 2017-10-29 at 19.44.01

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO