Canone Rai in bolletta: Unc, ecco come ridurre rischi di sbagli

0
1246

La novita’ del canone Rai in bolletta preoccupa i cittadini, che stanno tempestando di telefonate le associazioni dei consumatori. Il rischio di errori e’ elevato, quando l’intestatario del contratto di fornitura elettrica e’ diverso da chi ha pagato fino ad oggi il canone Rai. Un classico e’ la moglie che paga la bolletta della luce ed il marito l’abbonamento alla tv. E’ possibile che alla moglie sia chiesto il pagamento del canone gia’ pagato dal marito, oppure che la moglie paghi, ed il marito, vecchio abbonato, sia considerato un evasore. Rischia anche chi paga la tariffa D3, che viene applicata anche ai non residenti, che il canone, invece, non devono pagarlo. Attenzione dunque: la novita’ e’ che il pagamento del canone Rai per la prima volta nel 2016 avviene mediante addebito nella fattura. Se non avete un televisore ogni anno dovrete dichiararlo. Una buona notizia! Il limite di reddito per l’esenzione dal pagamento del canone Rai a favore degli over 75enni e’ stato elevato a 8.000 euro annui.