VITTORIA A UDINE. IL CROTONE SI RILANCIA NELLA LOTTA SALVEZZA GRAZIE ALLA PRODEZZA DI FARAONI

0
527

Quattro giorni meravigliosi per il Crotone che dopo aver fermato la Juventus va a guadagnarsi anche tre punti pesantissimi a Udine. Il bianconero porta bene al Crotone, quattro punti in due giornate e 31 punti in classifica, dietro la Spal e aggancio al Chievo che perde in casa contro l’Inter. Dopo le fatiche contro la Juve i rossoblù raccolgono il massimo alla Dacia Area grazie ad una peculiarità ovvero quella di crederci fino alla fine e di non mollare mai.

WhatsApp Image 2018-04-22 at 17.34.52Vince in rimonta come nella gara di Bologna ma soprattutto dimostra di saper soffrire e resistere e a questo punto la salvezza non appare più come un traguardo irraggiungibile. A Udine Zenga mette in panca Stoian, rilancia Trotta dal primo minuto così come il redivivo Nalini e ritrova un Rohdén in forma mondiale anche spostato a sinistra. E poi conferma in attacco Simy quello che forse è davvero l’unico intoccabile alla pari di Cordaz. Eppure la gara della Dacia Arena non era cominciata bene. Cinque minuti e la difesa rossoblù si smarrisce quando Lasagna intercetta un pallone e da dentro l’area in mezza girata di sinistro fulmina Cordaz. WhatsApp Image 2018-04-22 at 17.34.52 (1)Una mazzata che però il Crotone non accusa al punto che in 90 secondi rimette le cose apposto.  Nalini mette in mezzo un traversone sul quale la tibia e il femore più lunghi della Serie A hanno la meglio del tentativo di testa di Samir e il pallone toccato dal piede del nigeriano che a occhio e croce non sarà come quello di Cenerentola, beffa Bizzari per il gol dell’immediato pareggio. Il primo tempo condensa in apertura le emozioni maggiori, per il resto solo tentativi senza precisione e fortuna al riposo si va sull’1-1. Di Bello fischia l’inizio del secondo tempo e l’Udinese, spinto dal proprio pubblico, vuole tornare alla vittoria dopo 10 sconfitte di fila. Il Crotone soffre ma non corre quasi mai pericoli importanti. Zampano entra al posto di Widmer e una manciata di minuti dopo Jankto prende il posto di un confusionario Maxi Lopez e la pressione dei friulani si fa sempre più forte. Zenga richiama Nalini per Ricci che si mette sulle tracce di Zampano che spinge a destra come un matto. Il baricentro dei bianconeri si alza ma il Crotone regge bene, la difesa è attenta e contiene le giocate di Lasagna e di Jankto. In campo anche Balic per Behrami e Zenga risponde con Sampirisi che prende il posto di Trotta. Faraoni va a giocare a destra in attacco e 4’ dalla fine arriva il gol vittoria. Simy dal limite si ritrova un pallone sul destro e lo calcia in porta trovando però sulla traiettoria Samir che toglie una facile parata di Bizzarri. La respinta è raccolta da Faraoni che controlla e di sinistro, con uno specchio di porta ridottissimo, trova lo spazio giusto per mettere in rete e portare avanti il Crotone. L’Udinese si scuote e va vicino al pari ma è ancora Cordaz che chiude lo specchio a Lasagna deviando col piede un tiro a colpo sicuro. Nel recupero poi Zenga mette dentro anche Ajeti per Faraoni che esce tra gli applausi del suo ex pubblico. WhatsApp Image 2018-04-22 at 17.34.53Quel blitz che il Crotone andava cercando in trasferta per aumentare le speranze salvezza è arrivata e domenica alle 12.30 allo Scida arriva il Sassuolo ormai tranquillo. Un’occasione ghiotta per acciuffare quota 34 in classifica.