IL CROTONE VINCE E PASSA IL TURNO MA NON CONVINCE NICOLA

0
303
CROTONE, ITALY - OCTOBER 23: Head coach of Crotone Davide Nicola gestures during the Serie A match between FC Crotone and SSC Napoli at Stadio Comunale Ezio Scida on October 23, 2016 in Crotone, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

L’importante era passare il turno ma anche capire il livello di preparazione della squadra. Il Crotone batte il Piacenza con un po’ di fatica, passa il turno ma allo stesso tempo lascia molto scontento il proprio allenatore per come ha gestito la fase difensiva in alcuni momenti della gara. Davanti a più di 5mila spettatori e con la tribuna centrale ancora inagibile, i rossoblù si sono presentati in campo con Ceccherini fin dal primo minuto dopo che il difensore aveva rischiato addirittura di non scendere in campo per indisposizione fisica. La differenza di categoria tra le due squadre si è vista fin da subito al punto che il Crotone ha messo alle corte gli emiliani per tutto il primo tempo, segnando un gol ma fallendone almeno altri 5. Budimir era naturalmente l’osservato speciale, tornava a Crotone dopo una stagione da desaparecido alla Samp e non ha scontentato i suoi fans. È suo il colpo di testa vincente al 25’ su giocata di Tonev che ha sbloccato il risultato qualche minuto dopo la traversa colpita da Barberis su punizione. Budimir sfiora più volte il raddoppio, colpisce un palo e spara fuori da buona posizione, così come Tonev è sembrato il migliore nel pacchetto offensivo. Nel finale di tempo le prime avvisaglie di sbavatura difensiva. Cordaz deve dire due volte di  no a Morosini che trova vita facile nel cuore dell’area di rigore calabrese. Dopo il riposo il Crotone torna in campo svagato e perde i riferimenti in difesa inanellando errori a ripetizione. Il Piacenza ne approfitta e al 7’ pareggia con Bini che sfrutta un varco lasciato libero e con un diagonale fulmina Cordaz. Trotta entra al posto di Stoian e il Crotone torna a spingere ma anche a commettere errori in difesa. Scaccabarozzi sfiora addirittura il 2-1 con un tiro che passa vicinissimo dal palo della porta di Cordaz. Il portiere ospite Fumagalli al 35’ si esalta andando a respingere in colpo di testa vincente di Budimir ma nulla può due minuti dopo sullo stacco di testa di Ceccherini con il tocco finale in rete di Trotta. Vince il Crotone ma la prestazione non convince Nicola. Che punta il dito sulla fase difensiva. “Se giochiamo così contro il Milan prendiamo 8 gol. Abbiamo sbagliato molto nella fase difensiva e così non va. Occorre essere molto più concentrati”. Nicola non le manda a dire, la preoccupazione c’è e il Milan arriva tra una settimana.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO