KESSIE, CUTRONE, SUSO. IL MILAN VOLA. CROTONE KO ANCHE DALLA VAR

0
153

Comincia malissimo per il Crotone il secondo campionato in Serie A. Sconfitta contro il blasonato e ricchissimo Milan inficiato però da un inizio ad handicap da parte della formazione rossoblù. Che alla prima incursione in area sbagliano con Ceccherini che controllo male in area, aggancia Cutrone e causa il fallo da rigore aggravato dal VAR che gli trasforma il cartellino giallo (quello dato inizialmente da Mariani) in rosso. Kessie trasforma praticamente al primo tiro in porta della partita e per il Milan la partita diventa praticamente una formalità. Nicola corre ai ripari e richiama Trotta in panchina per Dussenne ristabilendo la difesa a quattro passando di fatti ad un 4-4-1. Al 18’ arriva con facilità anche il 2-0 grazie ad una giocata di Suso sulla destra che col piede meno educato mette in mezzo dove Cutrone brucia tutti sullo scatto e di testa tocca il giusto per mettere sotto la traversa e battere Cordaz. La reazione del Crotone al 18’ con un diagonale di Budimir che Donnarumma devia a mani aperte. Il Milan appena può affonda come al 21’ con Kessie che riceve in area u n suggerimenti di Conti e spara in porta centrale per la parata di Cordaz. Al 24’ il tris con Suso che riceve da Cutrone sfuggito al fuorigioco e spara un diagonale imprendibile per Cordaz. Al 40’ black out di una torre di illuminazione dà stura ad un time out in campo per far rinfrescare i calciatori. Si arriva al riposo senza tanti sussulti e nella ripresa il Crotone dimostra maggiore intraprendenza nonostante il risultato e l’uomo in meno. Donnarumma però non corre nessun rischio per il primo quarto d’ora anche se la difesa del Milan non appare concentratissima. Montella al 16’ richiama Cutrone che nella partita ha fatto tutto: si è procurato il rigore, segnato il 2-0 e confezionato il terzo. Al 25’ il Crotone tira per la prima volta in porta con Cabrera che raccoglie una respinta ma non trova lo specchio della porta.Al 28’ prodezza di Cordaz che toglie via dalla porta il pallone del 4-0 girato abilmente da Andrè Silva di testa su angolo di Calhanoglu. Entra Josè Mauri e un minuto dopo impegna Cordaz con una bordata da dentro l’area che il portiere rossoblù intercetta a fatica. Al 41’ nuova parata del portiere calabrese, che si guadagna la palma del migliore dei suoi, su destro di Andrè Silva servito perfettamente da Calhanoglu dalla fascia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO