A VIBO VALENTIA DELEGAZIONE DEL COMUNE DI CROTONE PER LA XXIII GIORNATA DELLA MEMORIA

0
299

“Voi giovani rappresentate futuro e speranza”. Lo ha detto l’assessore alle Politiche Giovanili Giuseppe Frisenda ad un gruppo di alunni delle scuole crotonesi, che questa mattina, hanno partecipato a Vibo Valentia, con altre migliaia di giovani, alla XXIII giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti di mafia. L’assessore Frisenda ha partecipato a Vibo in rappresentanza del sindaco Ugo Pugliese per il Comune di Crotone alla giornata promossa da Libera, sfilando dietro il Gonfalone della Città portato dal vigile urbano Dionigi Mano. Presente anche il Consigliere Comunale Enrico Pedace.  Tantissimi i giovani, in migliaia, coloratissimi, allegri, festosi, testimoni di legalità partiti in corteo dal parco cittadino per giungere a Piazza Municipio dove c’è stata la lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie ed il collegamento con Foggia, città dove si è tenuta la manifestazione nazionale con l’intervento di Don Luigi Ciotti. Tanti ragazzi di Crotone, alunni delle scuole medie e superiori, che l’assessore Frisenda ha voluto ringraziare personalmente unendosi a loro per un tratto del corteo. Il sindaco Pugliese ha fortemente voluto la presenza dell’amministrazione Comunale a Vibo, aderendo all’invito della delegazione regionale di Libera e ringraziando il Coordinamento provinciale di Crotone, per rinnovare la vicinanza alle vittime innocenti della criminalità che, purtroppo anche Crotone piange, ed in particolare a Francesca e Giovanni Gabriele, genitori del piccolo Dodò ucciso da mano assassina mentre giocava su un campetto di calcio. Due genitori straordinari, che pur colpiti da un dolore immenso, stanno portando la propria testimonianza di legalità in tutto il paese. Un esempio per tutti. Il nome di Dodò, diventato il figlio, il fratello di tutti, è risuonato tantissime volte durante il corteo, pronunciato dalle centinaia di ragazzi crotonesi. Presente alla manifestazione Katia Villirillo, madre di Giuseppe Parretta, alla quale l’assessore Frisenda ha rinnovato la vicinanza di tutta la comunità di Crotone.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO