CDU: “NO AL PD. ANDIAMO CON BERLUSCONI”

0
657

No al Pd e al centrosinistra, sì al centrodestra ma con l’obiettivo di rappresentarne la dorsale moderata e di portare avanti i valori classici del popolarismo cattolico come la centralità della persona, la libertà e la giustizia sociale. Su queste direttrici si posiziona il Nuovo Cdu guidato da Mario Tassone, che celebra a Catanzaro il primo congresso regionale eleggendo segretario il coordinatore Dionisio Gallo. Il Nuovo Cdu delinea il perimetro della sua azione in vista delle prossime sfide, a cominciare dalle elezioni politiche. «Paradossalmente – dice Tassone – noi rappresentiamo l’anti-sistema, perché con i nostri principi che mettono al centro l’uomo e la famiglia e il primato della politica, ci frapponiamo alla deriva dell’antipolitica e alla concezione dei partiti come “signorie” al servizio esclusivo di un capo”. In sala, nel ruolo di attenti “osservatori” volti conosciuti della politica calabrese come Antonella Freno, Franco Cimino, Gianluca Gallo ed Emilio De Masi. E poi c’è tutto lo stato maggiore del Nuovo Cdu, dal vicesegretario nazionale Lino Marinacci nella veste di coordinatore dei lavori congressuali, al segretario amministrativo Flavio Tanzilli, dai segretari regionali di Puglia, Campania e Basilicata a Franco Pilieci, ai coordinatori provinciali del partito tra cui il cosentino Santino Garofalo.