CROTONE. DOTTORESSA AGGREDITA, AMORUSO RESTA IN CARCERE

0
153
Ospedale San Giovanni di Dio Crotone

Non sarà sottoposto a perizia psichiatrica Luigi Amoruso, il disoccupato cinquantenne che martedì scorso davanti l’ospedale di Crotone ha aggredito, colpendola ripetutamente con un cacciavite, una dottoressa in servizio nel reparto di Medicina generale del nosocomio, Maria Carmela Calindro, che si é salvata grazie all’intervento di un venditore ambulante marocchino, Mustafa Al Aoudi. Il Gip del Tribunale di Crotone, Romina Rizzo, davanti al quale si é svolta l’udienza di convalida dell’arresto, ha infatti rigettato un’istanza in tal senso che era stata presentata dai difensori di Amoruso, gli avvocati Mario Nigro e Luigi Amoruso, omonimo del disoccupato. Secondo il giudice, infatti, non sono emersi elementi che facciano “ritenere Amoruso portatore di deficit psico-fisici tali da influire sulla sua capacità di intendere”. A conclusione dell’udienza l’arresto di Amoruso, che é accusato di tentato omicidio, é stato convalidato, con la conferma per l’uomo della custodia cautelare in carcere.