Le Terme Luigiane di Guardia Piemontese confermano una crescita di curandi extraregionali

0
1396

Anche nel 2016 le Terme Luigiane di Guardia Piemontese confermano un dato di crescita per le cure termali con una buona affluenza di curandi extraregionali. “Sebbene ci sia stato per l’anno in corso un ritardo nella preparazione della stagione termale delle Terme – spiega una nota – il risultato delle frequenze, alla data del 31 ottobre, mostra una riconferma e addirittura un miglioramento dei dati registrati negli anni precedenti. E i dati su cure e clienti potrebbero ancora crescere, dal momento che la chiusura della stagione termale e’ stata spostata dal 31 ottobre al 10 dicembre 2016. A fine ottobre risultano, infatti, registrate 339.707 prestazioni di cure termali, delle quali quasi il 30% sono state fruite da curandi non calabresi. Altrettanto positive possono considerarsi anche le presenze negli alberghi delle Terme Luigiane, per un totale di 31.444. Si guarda al nuovo anno programmando una campagna adeguata di promozione e valutando le potenzialita’ derivanti da un possibile incremento dell’afflusso extra regionale, che merita una particolare attenzione e cura. Questo deve significare anche la predisposizione di un piano mirato che valorizzi il patrimonio turistico-alberghiero delle Terme e dell’area circostante, sapendo puntare a una programmazione di marketing turistico, oltre che termale, culturale e religioso, che punti sulle principali risorse di cui l’area e’ ricca.