RENDE, APOTEOSI AL 90′. FRANCO REGALA LA VITTORIA CON LA REGGINA E IL SECONDO POSTO

0
113
Cosenza vs Rende Campionato Italiano di calcio Lega Pro 2017/2018 - Stadio "Marulla". Nella foto: Domenico Franco

E’ apoteosi biancorossa al 90′ al “Marco Lorenzon”, con capitan Domenico Franco che regala il derby con la Reggina (3-2) ed il secondo posto in solitaria per l’undici di Ciccio Modesto. In un derby pirotecnico, con un primo tempo “segnato” da ben quattro marcature, la squadra del Presidente Chiappetta conquista la quarta vittoria consecutiva in campionato e batte una Reggina mai doma. CRONACA – Una prima frazione spettacolare con la squadra di Modesto che prova l’allungo e quella di Cevoli sempre lesta a recuperare. Parte con il vento in poppa la squadra di casa che già al 4′ trova il vantaggio. Laaribi dalla destra serve Viteritti, che dal fondo trova in tiro-cross che si insacca sotto le gambe di Licastro (1-0). Errore pesante per l’estremo difensore amaranto e derby sbloccato già ad inizio gara. La Reggina non ci sta e Sandomenico al 10′ ci prova da fuori, ma Savelloni e pronto e salava i suoi. Quattro minuti più tardi è Cevoli deve far a meno di Tulissi per infortunio, che lascia il posto a Tassi. E’ un Rende in palla che continua a spingere sull’acceleratore alla ricerca della seconda rete. Al 27′ Rossini colpisce la traversa con un tiro al volo, con la palla che arriva sui piedi di Vivacqua che la spinge in porta. Esultanza strozzata in gola dalla segnalazione del guardalinee per fuorigioco. Dal possibile raddoppio si passa alla nuova parità. Al 31′ è Ungaro che innesca Kirwan, il quale crossa per il neo entrato Tassi, che batte Savelloni (1-1). Una parità che dura poco però con i padroni di casa che tornano nuovamente in vantaggio al 34′. Il ben ispirato Laaribi serve tra le linee Vivacqua, che solo dal discetto del rigore batte l’incolpevole Licastro. Nuovo infortunio e nuovo cambio al 39′ con Salandria che lascia il posto a Franchini. Nel recupero arriva il nuovo pareggio amaranto a conclusione di un contropiede ben orchestrato da Franchini, che serve Tassi, con l’ex Ascoli che sigla la sua doppietta personale. Secondo tempo dai ritmi più bassi e con una Reggina arroccata dietro a difesa del prezioso pareggio. Dall’altra parte l’undici di Modesto ci prova in più occasioni prima di trovare il gol che vale il match. E’ capitan Franco a trovare l’inserimento giusto in area reggina, su cross di Godano, e fa esplodere di gioia il “Marco Lorenzon”. Un gol pesantissimo che regala ai biancorossi il derby ed il secondo posto in classifica, con venti punti, ad una sola lunghezza dalla capolista Trapani. Sabato si torna in campo per l’undicesima giornata con il Rende che viaggerà alla volta di Lentini per la sfida con la Sicula Leonzio, mentre la Reggina giocherà in “casa” con la Paganese.

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO