SPORT INVERNALI, SBARCA IN CALABRIA IL PROGETTO “SNOW KIDZ”

0
319

Un progetto per promuovere lo sci e gli sport invernali coinvolgendo i bambini e i giovani e valorizzando le montagne calabresi. E’ stato presentato nella sede della Regione l’evento internazionale “Snow Kidz”, denominato “Family Mountain” che sara’ sperimentato anche sul territorio calabrese. A illustrare i dettagli del progetto, che in Calabria si snoderà il 17 e 18 febbraio prossimo nelle località di Camigliatello, Lorica e Carlomagno nella Sila in provincia di Cosenza, sono stati il governatore Mario Oliverio e Gabriella Paruzzi, campionessa olimpionica nel 2002, ambasciatrice in Italia della Federazione internazionale Sci e attuale presidente della Commissione nazionale Giovani Fondo della Federazione italia Sport invernali. “Il nostro obiettivo – ha spiegato la Paruzzi – è quello di appassionare tanti ragazzi e anche le loro famiglie alle nostre discipline. La tappa calabrese fa parte del programma ‘Snow Day’ che su scala internazionale si terrà il 20 gennaio: penso che questa regione risponderà in modo molto positivo, considerando sia la bellezza dei posti che presenta la Calabria sia la passione degli operatori, come ho potuto constatare in queste ore”. A sua volta, il presidente Oliverio ha assicurato “il sostegno della Regione a questa iniziativa, perché è un’iniziativa che è in perfetta coerenza con la nostra strategia di valorizzazione delle risorse umane ma anche ambientali della nostra terra, di promozione delle bellezze del territorio sia per la crescita della Calabria sia per il riscatto della sua immagine. In questa direzione abbiamo fatto importanti investimenti, che stanno già portando risultati, e altri investimenti – ha spiegato il governatore – metteremo in campo nel prossimo futuro”. Alla presentazione del progetto “Snow Kidz” hanno partecipato anche il presidente del Coni Calabria, Maurizio Condipodero, e Bianca Zupi, presidente della Fisi Calabria-Basilicata. “Crediamo molto negli sport invernali e nel turismo invernale perché – ha detto la Zupi – con queste iniziative si possono coniugare molte esigenze e abbracciare molti settori di attività”. [Foto Dionisio Iemma]

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO