UOVA AL FIPRONIL ANCHE IN CALABRIA?

0
981

Si moltiplicano i casi delle uova contaminate. Ieri i carabinieri del Nas hanno sequestrato quasi 100 mila uova e 26mila galline in un allevamento nel Viterbese e in un centro di confezionamento nelle Marche. Adesso arriva il primo sequestro in Calabria. La notizia è stata divulgata dal Corriere della Sera. Uova che sarebbero vendute in un cash and carry. Gli alimenti sequestrati provenivano dall’Emilia Romagna. L’allarme per i prodotti contaminati dal fipronil resta alto, così come le uova che contengono in dosi non alte tracce dell’insetticida. Il problema dell’utilizzo della sostanza vietata in tutta la catena di produzione degli alimenti c’è dunque anche in Italia al contrario di quanto detto nei primi giorni da ministero della Salute e associazioni di categoria.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO