Attualità

Crotone: Un sorriso per dire grazie

“Scambiamoci un sorriso”, la festa organizzata dall’assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Crotone questa sera al Palamilone è il modo più sincero, spontaneo, sentito per dire grazie a quanti operano a favore dei meno fortunati, degli anziani, dei diversamente abili. Si sono ritrovati tutti insieme operatori e ospiti delle numerose associazioni che collaborano con il Comune per scambiarsi, in un bel momento di socializzazione, sorrisi che sono elemento vitale per quanti soffrono le difficoltà della quotidianità. Difficoltà che l’assessore Filippo Esposito e l’amministrazione Vallone fronteggiano attraverso politiche sociali finalizzate sia alla istituzione di luoghi deputati come centri per anziani, strutture per diversamente abili, centri sociali che al sostegno delle attività di numerose associazioni che si occupano di sociale. L’impegno dell’assessorato è anche quello di creare tutto l’anno occasioni di inserimento attivo nel contesto sociale attraverso, ad esempio, l’istituzione di laboratori destinati a soggetti in difficoltà. Accanto alle politiche attive dell’assessorato, prezioso è il lavoro di quanto operano con le associazioni che collaborano con il Comune alle quali l’assessore Esposito ha inteso dire grazie attraverso l’organizzazione del tradizionale incontro che da molti anni caratterizza la conclusione dell’anno di attività dell’assessorato. Un giorno dedicato a quanti, con grande dedizione, collaborano con il Comune per mettere in campo positive azioni nel campo delle politiche sociali. Con l’assessore Filippo Esposito era presente anche l’assessore all’Urbanistica Sergio Contarino e il delegato provinciale del Coni Daniele Paonessa. Presenti tanti rappresentanti del mondo associativo crotonese e gli ospiti dei loro centri: Afoma, Autismo Kr, Strada Facendo Onlus, Noemi, Gli altri siamo noi, Shalom, Baobab, il Centro Anziani di Crotone, Camminiamo Insieme di Papanice. Presenti anche rappresentanti dell’Associazione Nazionale Insigniti degli Ordini Cavallereschi. Un prezioso apporto alla riuscita dell’iniziativa è arrivato dagli artisti del Teatro della Maruca e dalla Scuola di Danza Maria Taglioni mentre un ulteriore contributo all’organizzazione è stato fornito dalla dipendente dell’Ufficio Politiche Sociali Giusy Trecozzi. Accolti dal sorriso delle gentili Ilenia e Rossella gli ospiti delle numerose associazioni sono stati spettatori ma anche protagonisti dello spettacolo condotto con garbo e professionalità da Mimmo e Marika Sepe, esibendosi in balli di gruppo e prove di canto. Accanto al divertimento, all’animazione, alla socializzazione ci sono stati momenti di riflessione sul tema delle politiche sociali. Un grande applauso ha accolto Gaetano Valerio, cento anni compiuti lo scorso ottobre, al quale l’amministrazione Comunale ha donato una targa ricordo. Commovente è stato il ricordo dei “tre fiori sbocciati nel cuore della comunità”, i fratellini Sacconi, scomparsi anni fa in un tragico incendio sviluppatosi nella loro abitazione nel centro cittadino, ai quali l’amministrazione ha intitolato il nuovo asilo comunale realizzato nel quartiere Farina. Alla famiglia, presente alla serata, è stata consegnata una targa in loro memoria.

Related posts

CISL, RIBATTEZZATA “UST MAGNA GRAECIA”

Redazione.

ASTRONOMIA. LA COMETA 46/P, FOTOGRAFATA DAL PARCO ASTRONOMICO LILIO, SEMPRE PIÙ VICINA ALLA TERRA

Redazione.

VERONA, AL VINITALY LA NUOVA STAGIONE DELLA CALABRIA

Redazione.

Lascia un commento