Sport

CROTONE SONTUOSO A VERONA. QUALITÀ E QUANTITÀ CON BARBERIS, STOIAN E RICCI

Voleva la qualità? Eccolo accontentato. Walter Zenga ringrazia la società ma anche Capuano, Benali e Ricci tutti e tre mandati in campo per raggranellare un rotondo e importantissimo 3-0 rifilato ad un Verona che, occorre dirlo, ci ha capito davvero poco. Il Crotone aveva più di qualche dubbio da sfatare: la ripresa dopo la sosta, sempre un’incognita per tutti e non solo per i rossoblù. Il risultato fuori casa che non arrivava da novembre dopo la vittoria a Bologna e infine, ma non ultimo, il problema dei gol: sia quelli fatti che subiti. BARBEA Verona il Crotone ha messo a posto tutto, zero gol subiti (e anche pochi pericoli) e tre gol segnati da gente che finora in A non aveva segnato. A cominciare col gol favoloso in apertura di Barberis che in pratica ha spianato la strada ai calabresi e finire a quello di bellissimo di Ricci che ha dato l’impressione di non essere mai andato via da Crotone. Ha giocato con la qualità e la tranquillità di un anno e mezzo fa, quella che forse aveva perso negli ultimi mesi andando a giocare a Genova. Zenga lo diceva prima della partita: non c’è risultato se non c’è la prestazione e tutto questo lo si è visto al Bentegodi dove il Crotone ad un certo punto, e dopo essere rimasto in superiorità numerica, ha letteralmente passeggiato sul manto verde veronese. FESTAAdesso la classifica torna a sorridere con 18 punti, virtualmente salvo e non lontanissimo dalle altre che lo precedono. E adesso manca l’ultimo sforzo, quello che la società non nasconde, ovvero portare a Crotone un attaccante importante da inserire nella rosa in attesa che Tumminello (Nalini lo ha già fatto) torni a disposizione.

 

Related posts

SERIE C, DOMANI RENDE-SIRACUSA A PORTE CHIUSE

Redazione.

CECCHERINI IN DIFESA E PALLADINO RINNOVA. PRENDE FORMA IL CROTONE DA SERIE A

Redazione

IL RENDE GIOCA, LA CASERTANA SBANCA IL “LORENZON”. I BIANCOROSSI RECRIMINANO SULLA DIREZIONE ARBITRALE

Redazione.

Lascia un commento