Sport

REGGINA, INIZIA CON UN PAREGGIO A VITERBO L’ERA GALLO

Parte con un pareggio la nuova era della Reggina, che va sotto di un gol a Viterbo e agguanta il pari con Viola a nove minuti dal termine. Nella gara valevole per il recupero della terza giornata del girone d’andata la squadra del neo presidente Gallo conquista un punto importante, che le consente di salire a 28 punti in classifica, mantenendo l’ottavo alle spalle della Vibonese. CRONACA – È la Viterbese la prima rendersi pericolosa all’8′ con un tiro di Saraniti, ma Confente è pronto e respinge. All’11’ ci prova Vandeputte, ma il portiere amaranto blocca il tiro. Sini al 22′ sbaglia una clamorosa occasione per i padroni di casa. Reggina costretta al cambio al 31′ per un problema fisico di Redolfi, con Cevoli che manda in campo Pogliano. Al 34′ il forcing della Viterbese viene premiato. Ripartenza ben orchestrata degli uomini di Sottil. È il belga Vandeputte, ben servito da Saraniti, salta  Salandria e trova il sette (1-0). Saraniti ha la palla buona per il raddoppio, ma il suo tiro non impensierisce Confente. Nella seconda frazione Cevoli cambia Ungaro per Marino. Al 61′ Confente para una conclusione di Vandeputte. La gara resta in equilibrio, con la pressione laziale che allenta e la Reggina che prova a trovare il pari. È Cevoli a calare il jolly mandando in campo Viola, entrato al posto di Solini, mossa che si rivela decisiva all’81′. L’attaccante reggino trova il guizzo vincente, dopo una respinta di Forte su tiro di Tulissi. Lo stesso Viola prova a ripetersi poco dopo con un colpo di testa, su cross di Tulissi. Termina così in parità, con gli amaranto che riescono ad uscire indenni da Viterbo. Ora l’appuntamento è per domenica a Bisceglie, con la possibilità di vedere in campo qualcuno degli ultimi arrivati e provare a conquistare una vittoria in chiave play-off.

Related posts

IL CROTONE SCAPPA DUE VOLTE MA IL TORINO LO ACCIUFFA SEMPRE

Redazione

15 PUNTI DI PENALITA’ AL CHIEVO, LA RICHIESTA DELLA PROCURA

Redazione.

SERIE B. VIRTUS ENTELLA, RINVIATA LA SENTENZA DEL TAR. GOZZI: “CI SONO DANNI INCREDIBILI PER NOI”

Redazione.