Cultura & Spettacolo

BOCS E BOCS MUSEUM COSENZA A GIORNATA FAI DEL 13 OTTOBRE

“Il progetto BoCS Art del Comune di Cosenza rappresenta un caso di eccellenza che continua a suscitare molto interesse. Dopo il Premio SMAU del 2015 che è’ valso a Cosenza un riconoscimento tra le città più innovative e l’attenzione di autorevoli testate specializzate, un ulteriore riconoscimento al progetto che ha consentito la realizzazione a Cosenza di 27 residenze per artisti provenienti da tutto il mondo per rendere vitale lo scambio tra arte, architettura, paesaggio e cultura, riqualificando il territorio, è venuto ora dal FAI (Fondo Ambiente Italiano) e soprattutto dai Gruppi Giovani del FAI che per domenica 13 ottobre, per le Giornate del FAI d’Autunno (che compiono quest’anno otto anni) hanno invitato coloro che vi parteciperanno, alla scoperta dei BoCS Art e del BocS Museum dove sono raccolte le opere che gli artisti succedutisi nelle residenze di viale George Norman Douglas (sul Lungofiume Crati) hanno donato alla città”. Lo scrive l’ufficio stampa del Comune. La Giornata FAI d’Autunno di domenica 13 ottobre è stata presentata in una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco Mario Occhiuto, il capo della delegazione di Cosenza del FAI Laura Carratelli, il capogruppo Giovani FAI di Cosenza Gioella Reda e il curatore delle residenze artistiche Giacinto Di Pietrantonio. Presenti in platea anche i 13 artisti arrivati ieri in città e che fino al 25 ottobre animeranno la quinta residenza artistica 2019 dei BoCs Art, restando a disposizione domenica 13 ottobre per i visitatori della Giornata d’autunno del FAI. “Da anni – ha detto Occhiuto in conferenza stampa – apprezziamo l’impegno del FAI per il territorio. Sono felice di ospitare quest’altra iniziativa che sposa l’obiettivo che in questi anni ci siamo prefissi: quello di una città che segue l’idea della valorizzazione dei beni ambientali, paesaggistici e culturali, ma che persegue anche l’obiettivo di fare di Cosenza una città opera d’arte e fabbrica creativa. L’obiettivo principale del FAI è quello di tutelare, conservare ed anche valorizzare i tanti beni culturali ed ambientali che abbiamo. In Calabria abbiamo tantissime risorse straordinarie, tra Parchi nazionali ed archeologici, cui dovremmo, però, guardare con uno sguardo creativo, fondamentale per la crescita di una regione come la nostra. Il futuro è anche quello della creatività e dell’innovazione. Ai BoCS art si è affermata una prima forma di contaminazione culturale. Su quel fiume che scorre lungo i BoCs art sono passati tanti artisti contemporanei. L’iniziativa del FAI è ancor più meritoria nella misura in cui unisce lo spirito tradizionale a quella che è l’idea di creatività e di innovazione che può essere accostata ai beni culturali e ambientali con quell’orientamento creativo che rappresenta una opportunità di crescita del territorio”. Per la giornata FAI d’autunno, il BoCs Museum potrà essere visitato domenica dalle 10 alle 13 e, nel pomeriggio, dalle 15 alle 18. Stessi orari anche per i Bocs Art. Le visite saranno a contributo libero, a partire da 3 euro.

Related posts

CATANZARO, SABATO AL VIA LA MOSTRA DI VINCENZO TRAPASSO

Redazione.

DOMANI SERA “REGGIO CHIAMA RIO – FATTI DI MUSICA BRASIL FESTIVAL”

Redazione.

PITTURA, AL MARCA LA PERSONALE DI FABIO NICOTERA

Redazione.