Sport

CATANZARO, OCCASIONE MANCATA AL MENTI. GIANNONE FALLISCE UN RIGORE NEL FINALE

Un’occasione mancata per il Catanzaro al “Romeo Menti” di Castellamare di Stabia. Può essere tradotto così il big match del turno infrasettimanale di Serie C, con il Catanzaro autore di una grande prestazione che “sbaglia” un vero e proprio “match point” all’86’ con Giannone, che sceglie il cucchiaio per trasformare un rigore, si fa bloccare il tiro e non consente ai giallorossi di sbancare lo stadio della capolista. Juve Stabia che resta +10 sul Catania, a +9 sull’undici di Auteri, ma che vede il Trapani avvicinarsi a -6, dopo la vittoria nel derby siciliano. CRONACA – Un inizio frizzante tra le due compagini, che provano a superarsi sin dai primi minuti di gioco. Al 5’ giallorossi pericolosi con D’Ursi ma la conclusione dell’attaccante termina alta sopra la traversa. Poco dopo è Ciccone a tentare la gloria ma anche in questo caso la sfera si perde sul fondo. Al 10’ Figliomeni resta a terra per infortunio e costringe Auteri a ricorrere al primo cambio dell’incontro: al suo posto Signorini. Arriva anche il primo squillo da parte dei padroni di casa con Paponi che ci prova dal limite dell’area ma Ciliento si oppone. Al 30’ Allievi mette i brividi ai tifosi giallorossi con un cross in area di rigore su cui Paponi non arriva in tempo, mentre al 39’ è D’Ursi a gelare per un attimo il Menti con una botta di prima dal limite dell’area che, però, bacia l’esterno del palo. La risposta della capolista del campionato non si fa attendere. Al 41’ Carlini di testa cerca di deviare in rete un cross di Paponi ma il pallone sorvola la traversa. La seconda frazione di gioco si apre con gli stessi protagonisti in campo. Al 49’ Carlini si incunea tra le maglie avversarie ma non inquadra lo specchio della porta. Al 55’ è Casoli a provare la conclusione ma il tiro viene deviato da Vitiello in corner. Al 75′ inizia la girandola dei cambi: nelle fila giallorosse Giannone subentra a Ciccone, mentre per la Juve Stabia, Elia, Mezavilla ed El Ouazni rilevano rispettivamente Carlini, Melara e Torromino. Ed è proprio il neo entrato El Ouazni a rendersi pericoloso all’81’, con una girata dal limite, che termina la sua parabola alta sulla traversa. All’86’ l’episodio più importante della gara. L’arbitro concede un penalty al Catanzaro, dal dischetto si presenta Giannone che sbaglia clamorosamente, facendosi “bloccare” il tiro da Branduani. Finisce così in parità, con la Juve Stabia che tira un gran sospiro di sollievo ed il Catanzaro che torna in Calabria sapendo di aver sprecato una grossa occasione per riaprire il campionato.

 

Related posts

IL RENDE NON SA PIÙ VINCERE. LA CAVESE PAREGGIA AL 96′

Redazione.

IL CROTONE PERDE AD ASCOLI DOPO UN INCREDIBILE RIBALTONE. STROPPA ESCLUDE CORDAZ E STOIAN. E ADESSO?

Redazione

REGGINA, INIZIA CON UN PAREGGIO A VITERBO L’ERA GALLO

Redazione.

Lascia un commento