Cronaca

Confisca di beni all’imprenditore Domenico Antonio Ciconte

La Direzione investigativa antimafia di Catanzaro ha avviato l’esecuzione di un decreto di confisca nei confronti dell’imprenditore Domenico Antonio Ciconte di Sorianello (Vibo Valentia), condannato per usura nell’ambito dell’operazione denominata ‘dinasty’, che ha coinvolto esponenti di spicco della cosca ‘Mancuso’. Tra i beni confiscati: quote societarie, un’impresa per la lavorazione del legname, il capitale sociale e l’intero compendio aziendale di una scoieta’ operante nel settore turistico e numerosi beni immobili e mobili registrati.

Related posts

DUE AUTO IN FIAMME A ISOLA CAPO RIZZUTO, INTERVENGONO I POMPIERI

Redazione.

Controlli delle fiamme gialle ai Bed&Breakfast dell’Alto Tirreno cosentino

Redazione

Crotone, furto all’interno di una concessionaria sulla statale 106

Redazione

Lascia un commento