Sport

COPPA ITALIA, LA REGGINA FINISCE LA SUA CORSA AL DALLARA

Finisce allo Stadio Dallara di Bologna il sogno Coppa Italia per la Reggina di Mimmo Toscano nel terzo turno della competizione. Una gara disputata in un stadio nuovamente vuoto per il nuovo Dpcm governativo e con molte riserve tra i 22 giocatori che iniziano il match. Dieci riserve in campo tra i rossoblu di Mihajlovic e dieci tra gli amaranto di Toscano. Una gara decisa da due lampi nella ripresa di Vignato ed Orsolini, che regalano il passaggio del turno al Bologna che ora attende al quarto turno (25 Novembre) la vincente tra Spezia e Cittadella. Dopo un  primo tempo abulico e sonnolento, segnato solo da un rigore non assegnato al Bologna per l’atterramento di Sansone da parte di Rossi, nella ripresa Mihajlovic cambia inserendo forze quei “titolari” tenuti a riposo ed il match cambia con Barrow e Soriano dentro per svegliare il torpore rossoblù, seguiti poco dopo da Orsolini. Al 60′ arriva il vantaggio dei padroni di casa: con la regia di Soriano, prima Orsolini scappa davanti al portiere, che respinge il destro del marchigiano ma non può evitare il tap-in di Vignato (1-0). Schema che si ripete subito dopo, al 62′, ma stavolta Orsolini ha la palla sul mancino e pennella un pallonetto vincente su Farroni in uscita (2-0). Due gol che sembrano aver chiuso il match ma la Reggina vuole abbandonare la competizione a testa alta. E’ il guardalinee ad eviatre che il tabellino del match cambi ancora. Prima annulla il gol di Gasparetto e poi un rigore fischiato a Dominguez su Denis. Gol che non arriva anche per l’errore madornale di Folorunsho, che al 92’ solo davanti a Da Costa.

Related posts

IL BOLOGNA SCAPPA DUE VOLTE. IL CROTONE LO RAGGIUNGE E LO SORPASSA

Redazione.

COSENZA FUORI DALLA COPPA. L’EX MENDICINO AL 90′ CONDANNA I ROSSOBLÙ

Redazione.

SERIE A, SI AZZERANO LE SPERANZE. LA SENTENZA DEL PROCESSO AL CHIEVO SLITTA AL 12 SETTEMBRE

Redazione.