Cronaca

CORRUZIONE, ARCHIVIATA INCHIESTA SU FUNZIONARIA PREFETTURA E IMPRENDITORE

Il gip di Catanzaro, su richiesta della Procura, ha archiviato l’inchiesta sulla funzionaria della Prefettura di Catanzaro Nerina Renda e sull’imprenditore lametino Salvatore Lucchino. I due, difesi dagli avvocati Aldo Ferraro e Antonella Pagliuso, erano stati arrestati e posti ai domiciliari il 25 luglio 2017 con l’accusa di corruzione. La Renda era accusata di avere aveva compiuto ispezioni e sopralluoghi nel centro di accoglienza gestito da Lucchino “generici e per questo positivi” condizionando la procedura per la stipula di una convenzione con la Prefettura in cambio di un immobile di Lucchino e della promossa di somme di denaro. L’ordinanza era stata annullata dal Tribunale della Libertà che l’11 agosto 2017 rimise in libertà gli indagati. La Procura ha chiesto l’archiviazione che è stata accolta dal gip ritenendo “non coltivabile l’accusa in giudizio né con riferimento all’ipotesi di reato per cui è iscrizione, né con riferimento ad altre ipotesi di reato”.

Related posts

VIBO VALENTIA, BOMBA ARTIGIANALE SCOPERTA IN UN TERRENO

Redazione.

BARCA IN AVARIA, DIPORTISTI SOCCORSI DALLE FIAMME GIALLE

Redazione.

OMICIDIO PAGLIUSO, I KILLER A GIUDIZIO. FAMILIARI E COMUNE DI SOVERIA MANNELLI AMMESSI COME PARTE CIVILE

Redazione.