Sport

COSENZA, INFERNO E RITORNO. ASENCIO SIGLA IL PARI NEL FINALE

Cosenza, inferno e ritorno. Va sotto di due gol contro il Trapani di Castori, ma ha la forza nonostante una prova opaca a trovare il pareggio con Asencio sui titoli di coda. Siciliani in vantaggio al 19′ con Taugourdenau, su calcio di rigore, e raddoppia con Dalmonte al 36′. Cosenza che dimezza lo svantaggio con Baez al 39′ e che trova il pari con l’attaccante spagnolo al 95′. CRONACA – Occhiuzzi conferma il 3-4-3 ma cambia quattro protagonisti della vittoriosa trasferta di Cremona, inserendo dal primo minuto Capela al posto dello squalificato Idda, Broh per Prezioso, Machach per Carretta e Asencio per Rivière. Il tecnico di Cetraro schiera i suoi con Perina tra pali; in difesa Capela, Schiavi e Legittimo; a centrocampo Casasola, Bruccini, Broh e Bittante dietro il trio Machach, Asencio e Baez. Castori, che deve fare a meno dello squalificato Pettinari, risponde con il 3-5-2: Carnesecchi in porta, in difesa Buongiorno, Pagliarulo e Pirrello; a centrocampo Kupisz, Coulibaly, Taugourdeau, Colpani e Grillo, in avanti Dalmonte e Piszczek. Primo squillo di marca cosentina all’8′ con Asencio, che impegna Carnesecchi in una respinta in angolo. Trapani al 18′ ci prova da fuori, ma la palla viene deviata in angolo. Sugli sviluppi del corner Schiavi su Piszczek commette fallo in area e l’arbitro Serra concede il penalty. Dal dischetto si presenta Taugourdeau, che porta in vantaggio i siciliani (0-1). Quattro minuti più tardi Pagliarulo commette fallo su Schiavi in area, con il Cosenza che ha la possibilità di raddrizzare la gara. Ma Bruccini si fa bloccare il tiro da Carnesecchi. Al 36′ dormita generale dei rossoblu, con Dalmonte che dai 25 metri trova il raddoppio (0-2). Cosenza che rischia di sbandare, ma riesce con una triangolazione Baez, Asencio, Casasola, Baez accorcia le distanze (1-2) al 39′. Ad inizio ripresa Occhiuzzi cambia modulo e uomini, passando ad un 3-4-1-2 inserendo Sciaudone per Bruccini e Rivière per Machach. Al 48′ Coulibaly a provarci da fuori, ma la palla termina alta sulla traversa. Un minuto più tardi Dalmonte cerca il tiro a giro, ma Perina è attento. Cosenza che all’opportunità di pareggiare con Bittante, ma Carnesecchi si immola in uscita e salva i suoi. Cosenza sfortunata al 58′ con Bittante, che colpisce la traversa. Due minuti più tardi Occhiuzzi richiama in panchina Schiavi e manda in campo Monaco. Trapani che al 63′ resta in dieci per il doppio giallo a Pagliarulo per un brutto fallo su Asencio. Quarto cambio tra i rossoblu al 64′ con Corsi che prende il posto di Casasola è primo per i siciliani con Scognamillo al posto di Colpani. Trapani pericoloso con Psiczek, che sfiora il palo al 69′. Sessanta secondi dopo doppio cambio tra i siciliani con Odjer ed Evacuo per Dalmonte e Piszczek. Al 71′ Carnesecchi si supera su un tiro al volo di Sciaudone. Carnesecchi protagonista all’82’ su un colpo di testa di Rivière. All’87’ annullato un gol per fuorigioco a Riviére. Castori effetti gli ultimi due cambi: Aloi per Taugordeau e David per Grillo. Al 95′ il Cosenza trova l’insperato pareggio con Asencio, che approfitta di uno svarione difensivo e beffa Carnesecchi. Finisce così in parità la sfida del San Vito-Marulla, con la classifica che cambia poco ed una salvezza ancora raggiungibile. Ma venerdì nuovamente in casa i rossoblu devono conquistare l’intera posta in palio con l’Ascoli.

Related posts

PARI E PATTA TRA MONOPOLI E REGGINA. GOL ALL’ESORDIO PER BACLET

Redazione.

GIAN MARCO FERRARI NON SI FIDA DI UN PESCARA IN CRISI

Redazione

SERIE C NEL CAOS. RINVIATE SEI GARE DEL SECONDO TURNO

Redazione.