Sport

COSENZA, PESANTE HARAKIRI CASALINGO CON L’ASCOLI

In una gara da dentro o fuori il Cosenza fallisce una buona chance con l’Ascoli di Dionigi al San Vito-Marulla (0-1). Dopo un primo tempo propositivo, l’undici di Occhiuzzi nella ripresa subisce il gol di Scamacca, dopo un clamoroso errore del pacchetto difensivo. Un errore che peserà sulla dinamica della sfida, con l’Ascoli che sfrutta una delle poche possibilità del match. CRONACA – Occhiuzzi conferma il suo 3-4-3 con Legittimo, Monaco e Idda davanti a Perina; sulla mediana Casasola, Sciaudone, Prezioso e D’Orazio, in avanti Baez, Rivière e Carretta  Davide Dionigi schiera i bianconeri (in campo con i calzettoni rossi in onore di Costantino Rozzi ndr) con un 3-4-1-2: Leali tra i pali; Ferigra, Brosco e Ranieri; a centrocampo Padoin, Cavion, Brlek; Sernicola, Ninkovic, Morosini e Scamacca. Prima occasione di marca rossoblu all’8′ con il francese Rivière, che tenta dal limite dell’area ma Leali devia. Al 22′ Casasola crossa in area, D’Orazio svetta di testa ma la sfera sfiora la traversa. Ascoli pericoloso al 27′ con Scamacca. Ancora Leali protagonista, al 29′, su un destro dell’uruguaiano Baez. Al 42′ Baez entra in area e serve Rivière sotto porta, ma i bianconeri si salvano in angolo. E’ il Cosenza provarci di più e sul finire è Sciaudone a tentare fortuna da fuori area, ma Leali non si fa sorprendere. Ad inizio ripresa è Ninkovic a cercare la rete, su calcio di punizione dal limite, con Perina che blocca. Al 52′ rossoblu nuovamente pericolosi con un cross di Casasola per Baez, con Leali che para una conclusione insidiosa. Tre minuti più tardi è Scamacca ad avere la palla per il vantaggio bianconero, ma Perina compie un vero e proprio miracolo. Doccia fredda per i padroni di casa al 62′. Ninkovic inventa per Scamacca, che supera (0-1). L’autore del gol è costretto a lasciare il campo, al 65′, per un infortunio, al suo posto entra trotta. Tra i rossoblu Occhiuzzi richiama in panchina Casasola e Legittimo per Corsi e Bruccini. Dionigi cambia ancora: Petrucci prende il posto di Morosoni. Occhiuzzi risponde inserendo Capela e Asencio per Monaco (infortunato) e Carretta. Al 77′ è Baez ad avere la palla per il pari, ma spreca malamente. A dieci minuti dal termine ancora cambi. I bianconeri inseriscono Eramo e Costa per Brlek e Ninkovic, mentre i rossoblu tentano la carta Lazaar per Prezioso. All’82’ è Trotta a concludere fuori, dopo una buona ripartenza. Gli ultimi minuti vedono i padroni cercare la palla in area, ma la difesa dell’Ascoli tiene botta e conquista l’intera posta in palio. Per il Cosenza una brutta sconfitta, che mina le convinzioni dei calabresi ed allontana le dirette avversarie in classifica.

Related posts

VIBONESE SHOW, SPETTACOLARE “MANITA” AL RIETI

Redazione.

TENNIS, FABIO FOGNINI VINCE IL TORNEO DI MONTECARLO

Redazione.

AL LAVORO IL CATANZARO CALCIO DI FLORIANO NOTO

Redazione.