Attualità

COSENZA, SUCCESSO PER LA MOSTRA CANINA DI LIBERA CACCIA

Il suo nome è Olimpo e, manco a farlo apposta, nell’Olimpo è arrivato davvero, aggiudicandosi il primo trofeo Città di Cosenza, assegnato nell’ambito della mostra amatoriale canina svoltasi nei giorni scorsi al Parco “Emilio Morrone”. E’ il nome del barbone nano che è salito sul gradino più alto del podio e che ha vinto la classifica assoluta stilata dai componenti la giuria. La cerimonia di premiazione ha laureato i primi tre classificati per ogni gruppo di appartenenza, mentre la graduatoria finale ha visto il trionfo proprio di Olimpo, di proprietà di Saraia Santoianni. Piazzamento d’onore per lo Spitz “Trilly” di Natalia Bosco, mentre il bronzo è stato appannaggio dell’Epagneul Breton “Eros” di Giovanni De Vito. Degne di nota anche le premiazioni dei “Juniores” (il Kurzhaar “Donderius” di Francesco Cairo) e dei “Meticci” (“Charly” di Annarita Malizia). Sono stati assegnati, infine, dei Premi Speciali al “Miglior Setter” offerto dalla SIS a “Lopez” di Giovanni De Vito e “Miglior Kurzhaar” offerto dal Kurzhaar Club a “Raf” di Rossano Bozzo. La manifestazione, patrocinata dal Comune di Cosenza e segnatamente dall’Assessorato alla crescita economica urbana e alle attività economiche e produttive di Palazzo dei Bruzi, guidato da Loredana Pastore, è stata organizzata e promossa dall’Associazione Nazionale Libera Caccia di Cosenza, in collaborazione con la Lega Italiana Salvaguardia Ambiente (LISA), la Sede Regionale dell’URCA – Gestione Fauna & Ambiente, l’A.S.D. “La Bruzia” affiliata FIDASC, la Società Italiana Setters (SIS) di Cosenza e il Kurzhaar Club Calabria. La mostra è stata molto partecipata ed ha fatto registrare un notevole afflusso di pubblico. Molti i partecipanti provenienti anche da fuori provincia, con una forte rappresentanza dalla provincia di Reggio Calabria. Diversi anche gli allevamenti presenti, con una prevalenza di esemplari (sia Pastori tedeschi che Spitz pomerania), appartenenti all”allevamento di Casa F. Bosco. “L’appuntamento era molto atteso– ha sottolineato l’ideatore e promotore della manifestazione Pasquale Paradiso– in quanto volto a sensibilizzare verso una maggiore cura e attenzione nei confronti del migliore amico dell’uomo, soprattutto in prossimità dell’estate quando si verificano, sempre più spesso, tristi episodi di abbandono degli amici a quattro zampe”. Alla manifestazione hanno aderito con entusiasmo il Sindaco Mario Occhiuto e l’Assessore alla crescita economica urbana Loredana Pastore. L’Assessore Pastore si è impegnata, su richiesta di diversi partecipanti, alla realizzazione di uno sgambatoio, all’interno del Parco Morrone, dove sarà possibile “liberare” i cani dal guinzaglio e lasciarli correre in piena libertà. Un’area che andrebbe ad aggiungersi a quella già presente al Parco Nicholas Green. Tornando alla gara, sono stati quasi 200 gli esemplari partecipanti, appartenenti a ben 28 razze diverse di cani, suddivisi in 10 gruppi cui si sono aggiunte le categorie “Lady”, “Juniores” e “Meticci”. Giudici della manifestazione sono stati: Dario Plastina, Jean Claude Stepancich, Olga Federica Pagliani, Piero Leonardis, Roberto Ceci, Giancarlo Socievole, Italo Ianni Palarchio e Francesco Rizzuto.

Related posts

ANAS, RIUNIONE IN PREFETTURA PER IL PONTE ALLARO. CONFERMATO IL CRONOPROGRAMMA

Redazione.

EUROPEE, PRIMA PROIEZIONE: LEGA PRIMO PARTITO, PD AVANTI IL M5S

Redazione.

SIBILIA: “AL VIA ABBATTIMENTO DI CASE ABUSIVE A CASSANO”

Redazione.