Sport

CROTONE, È QUI LA FESTA

Sarà dunque il presidente della Lega di Serie B Andrea Abodi e il direttore marketing di ConTe.it Alessandro Castelli, questa sera a Crotone in occasione dell’ultima di campionato contro l’Entella, a premiare la società rossoblù per il prestigioso traguardo ottenuto. abodiRiconoscimenti per i calciatori, il tecnico Juric, il suo staff e la proprietà, con tanto di distribuzione di medaglie e scoppio di effetti scenici. Se sarà primo posto poi ci sarà anche la Coppa Ali della Vittoria, che sempre il presidente Abodi consegnerebbe nelle mani di capitan Claiton Dos Santos. Affinché questo accada occorrerà un successo contro l’Entella e una mancata vittoria del Cagliari a Vercelli, con un ennesimo ribaltone in classifica proprio all’ultima giornata. I tifosi crotonesi fanno gli scongiuri del caso e sono pronti a spingere la squadra con un attaccamento mai visto prima d’ora, con gli ultras della curva Manzulli che promettono scenografie fantasmagoriche prima della gara. E sarà una serata amarcord per alcune vecchie glorie rossoblù come Paolino Piras, indimenticato attaccante degli anni ’70 e assieme a lui anche Matteo Colucci, difensore di fascia, che fece fortuna in Australia. E per sabato sera, sempre allo Scida, la società ha organizzato un nuovo evento musicale per festeggiare con i propri tifosi la promozione in serie A. GASPSono stati invitati molti protagonisti che in questi 25 anni hanno fatto le fortune del Crotone e tra questi ha garantito la sua presenza anche Gian Piero Gasperini che col Crotone ottenne una promozione in serie B. Ipotizzabile proprio a Crotone una sorta di cambio virtuale di testimone sulla panchina del Genoa visto che Juric sembra davvero vicino ai grifoni anche se Raffaele Vrenna non si vuol dare per sconfitto e proverà a trattenerlo fino all’ultimo. Ma c’è pur sempre ancora una partita da giocare con tre punti importanti sia per i padroni di casa che per l’Entella che spera di poter rimanere nella griglia playoff.Ferrari-Gian-Marco-CrotoneIl Crotone non vince dal 23 aprile (2-0 al Como) e chiudere col botto è l’obiettivo principale. «Noi vogliamo assolutamente vincere e non guarderemo in faccia nessuno – spiega il difensore rossoblù Gian Marco Ferrari –; proveremo a chiudere la stagione in testa per impreziosire questo splendido campionato e allo stesso tempo per regalare ancora un’altra emozione ai nostri tifosi». Ferrari è uno dei pezzi pregiati del Crotone e sono molte le società che lo corteggiano. «Mi sono guadagnato la serie A e voglio giocarmela. Dire adesso se la giocherò a Crotone o altrove è difficile. Anche io sento ma soprattutto leggo sul mio conto ma credo sia tutto ancora prematuro. Vogliamo finire bene, fare festa e poi si vedrà».

Related posts

SERIE C, CROLLO DELLA REGGINA A TRAPANI. TULLI E GOLFO, GRANDI PROTAGONISTI

Redazione.

VIBONESE A TRAZIONE TAURINO. VINCE CON LA VITERBESE E RIPRENDE LA MARCIA

Redazione.

IL CROTONE SCAPPA, L’ATALANTA LO ACCIUFFA. GASP TIRA UN SOSPIRO DI SOLLIEVO

Redazione

Lascia un commento