Sport

CROTONE, ESORDIO AMARO CONTRO IL GENOA

Esordio amaro in Serie A per il Crotone dopo 854 giorni dall’ultima gara con il Napoli. Contro il Genoa di Maran finisce 4-1 e si ritorna in Calabria con 0 punti e tanta amarezza. Eppure l’appiglio alla gara era stato buono; dopo quaranta secondi, Messias scalda subito il suo mancino e i guantoni di Perin. È pura illusione: bastano dieci minuti e il Genoa è già sul più due. Prima Destro, su rifinitura preziosa di Pandev, poi lo stesso macedone fissano il punteggio su un bruciante 2-0, quando ancora non sono stati superati i dieci minuti sul cronometro della partita. Al 28′ il Crotone accorcia le distanze con Riviere, su cross di Molina. Passano 5’ ed il Genoa ristabilisce le distanze con Zappacosta. Al 41′ un Crotone tutt’altro che arrendevole si rende pericoloso con Simy che colpisce di testa sfruttando i centimetri e colpisce il palo alla destra di Perin. Nella ripresa Stroppa fa subito un cambio. Fuori Mazzotta e dentro Rispoli. Bello spunto proprio di Rispoli, trovato subito da un gran pallone in profondità di Cigarini. Corsa sulla fascia destra e tentativo di mettere al centro, guadagnando però un corner. Gli uomini di Stroppa tentano di rientrare in gara. Ci prova con Messias, ma è tutt’altro che semplice. Ghiglione ruba palla a metà campo e serve in profondità l’ex Juve Pjaca che un preciso diagonale realizza il 4-1. Il Crotone si lecca le ferite e continuerà a lavorare sul mercato e rafforzare la rosa. Di certo non basta una sconfitta alla prima di Campionato per demoralizzare una squadra che tanto ha fatto per ritornare in Serie A. È solo l’inizio.

Related posts

ITALIA – PORTOGALLO UNDER 20. VINCONO I LUSITANI MA GLI AZZURRI FANNO IL PIENO DI APPLAUSI

Redazione.

UN TUTINO SUPERSTAR REGALA LA PRIMA VITTORIA AL COSENZA. BATTUTO IL FOGGIA DELL’EX GRASSADONIA

Redazione.

SOSPETTA POSITIVITÀ AL BOLOGNA, STOP AGLI ALLENAMENTI

Redazione.