Sport

CROTONE RINVIGORITO. IL D.S.URSINO: «OCCORRE DARE CONTINUITÀ AI RISULTATI»

La vittoria di sabato scorso contro il Pescara apre per il Crotone nuovi scenari per quel che riguarda la salvezza. Al misero punto guadagnato nelle prime nove giornate si è passati agli otto incamerati nelle utile sette tanto che i rossoblù hanno rimontato la classifica fino a portarsi a soli due lunghezze dall’Empoli. In vista della prossima trasferta di Udine la formazione di Davide Nicola è alla ricerca di continuità nei risultati così come afferma il d.s. Ursino. «La vittoria ci ha dato vigore ma non facciamo però l’errore di sottovalutare l’avversario solo perchè arriviamo da una vittoria. Sarebbe imperdonabile. Piuttosto – avverte il direttore sportivo dei rossoblù Giuseppe Ursino – proviamo a dare continuità ai risultati consapevoli che adesso anche noi possiamo vincere nei minuti finali così come hanno fatto le altre e purtroppo spesso sulla nostra pelle». Il direttore sportivo si trova già dalle parti di Udine dove sta incontrando dirigenti di altre società calcistiche in vista dell’apertura del mercato invernale. La squadra, invece, a Steccato di Cutro si sta preparando per l’impegno in Friuli guardando con moderato ottimismo alla gara di domenica. Davide Nicola perderà Capezzi per squalifica (è stato espulso nella gara contro il Pescara) e dovrà fare a meno del terzo portiere Cojocaru che si è procurato una distorsione al quinto dito della sinistra (dovrà restare fermo tre settimane) e di Nalini che, a causa di un vecchio risentimento al ginocchio, ha dovuto interrompere l’allenamento. A loro si aggiungono i lungodegenti Dos Sanots, Mesbah e Tonev. Ma Nicola ritrova Crisetig e soprattutto recupera Rosi in difesa. I due tornano a disposizione dopo aver ‘scaricato’ i 5 cartellini gialli rimediati in questi primi 15 turni di campionato. La disponibilità di entrambi fanno tirare un mezzo sospiro di sollievo al tecnico crotonese anche se la situazione infortunati non lo fa dormire tranquillo. In pratica la formazione anti-Udinese sembrerebbe fatta visti i rientri e le defaillance. Altro argomento che tiene banco in queste ore in città è la data del recupero della gara contro la Juventus. Il match, previsto per il 22 dicembre, è stato posticipato per l’impegno dei campioni d’Italia nella finale di Supercoppa di Lega contro il Milan il 23. È bastato però che qualcuno indicasse il 18 gennaio come data utile per il recupero per fare scoppiare la febbre da Juve e la relativa caccia al biglietto non ancora in vendita. Mentre le due società e la Lega sono ignare di tutto.

Related posts

CALCIO, PARTE IL PROCESSO CHIEVO VERONA BIS

Redazione.

IL CROTONE NON MOLLA IL SOGNO SALVEZZA. IN PALIO ANCORA TANTI PUNTI

Redazione

Torna a Crotone la squadra nazionale italiana della vela

Redazione

Lascia un commento