Sport

DE LAURENTIIS, FONTI DELLA SOCIETA’: PARTITO PER MILANO SENZA SINTOMI

Aurelio De Laurentiis stava bene, non aveva alcun sintomo sospetto prima di imbarcarsi da Capri per Napoli, diretto a Milano per partecipare all’assemblea della Lega all’hotel Hilton con i presidenti degli altri 19 club di calcio. Lo assicurano fonti vicini alla società di calcio partenopea. Il patron del Napoli, riferiscono, aveva solo un po’ di mal di pancia, niente febbre o altro che potesse far pensare al Covid. Del resto, spiegano le stesse fonti all’Adnkronos, ipotizzare che un uomo di 72 anni, super controllato, parta per una trasferta impegnativa (Napoli-Milano e ritorno) in condizioni fisiche precarie è “impensabile e assurdo”. De Laurentiis, dunque, che si sottopone al tampone due volte la settimana, a distanza di tre giorni l’uno dall’altro (come tutta la squadra e i dirigenti), è partito regolarmente per il capoluogo lombardo e una volta messo piede in Assemblea, oltre al mal di pancia iniziale, avrebbe avvertito una leggera dissenteria. Da qui, raccontano, la battuta che avrebbe avuto un’indigestione da ostriche. De Laurentiis insistono le stesse fonti, è ”super controllato”: il test naso-faringeo di lunedì scorso era negativo. Poi ieri sera, tornato a Capri dopo la trasferta milanese, gli viene comunicato la positività del tampone eseguito martedì scorso, come annunciato oggi dal sito ufficiale e dai social del club. L’ultima volta che De Laurentiis ha visto i giocatori è stato una settimana fa, alla fine del ritiro di Castel di Sangro. Appena saputo la notizia del contagio, De Laurentiis, assicurano fonti vicine alla società di calcio, ”ha fatto tutto quello che si deve fare in questi casi da protocollo Covid”. Ha chiamato il presidente della Lega e i presidenti di club che conosce personalmente. Ha inoltre informato tutti coloro con cui era venuto in contatto negli ultimi giorni. Le stesse fonti assicurano che il presidente ieri si è sottoposto a ”sei controlli della temperatura”, nei vari passaggi all’aeroporto e in particolare nell’hotel che ospitava la Lega e sono tutti risultati normali, ovvero sotto i 37.5 gradi. Nessun problema, per la squadra di Gattuso, che pure è controllata regolarmente: i calciatori si sottopongono a due tamponi alla settimana. Un test (negativo) è stato fatto il giorno della partita contro il Teramo, il più recente risale a lunedì scorso e pure ha dato riscontro negativo per tutti. Altro tampone era previsto, come da programma settimanale, questa mattina.

Related posts

Amaurys Perez giocherà a Crotone

Redazione.

IL TRAPANI SBANCA IL “LUIGI RAZZA”. DUE GOL IN UN MINUTO, VIBONESE COSÌ NON VA

Redazione.

CORONAVIRUS, POSITIVI 4 GIOCATORI ED IL MEDICO SOCIALE DELLA SAMPDORIA

Redazione.