Sport

DE ZERBI DICE NO AL CROTONE. I ROSSOBLÙ RICOMINCIANO DACCAPO

Di solito si dice che la notte porta consiglio e quello che ha portato a De Zerbi sicuramente non ha fatto piacere al Crotone. Il 37enne tecnico bresciano si sfila dai corteggiamenti della società rossoblù e fa saltare l’accordo. Niente da fare. Ufficialmente De Zerbi dice di voler restare a Foggia per completare la sua opera. Sinceramente appare come una dichiarazione di comodo anche se il focoso allenatore rossonero con la società pugliese vanta ancora un contratto fino al 2018. Più verosimile invece un’altra verità che però nessuna delle due parti conferma o smentisce. De Zerbi da sempre è un allenatore che vuole partecipare all’allestimento della rosa e probabilmente lo stesso avrebbe chiesto al Crotone. Che invece nel suo Dna non approva una ingerenza di tal genere, se non dei semplici consigli. E forse anche l’aspetto economico ha giocato un ruolo importante ma non tanto per quel che riguarda l’ingaggio dell’allenatore ma per la clausola rescissoria che il Foggia chiede. 250 mila euro in caso di interruzione prima della scadenza che né De Zerbi, tantomeno il Crotone, vogliono pagare. E forse ecco i veri motivi della rottura. Da ora in poi il Crotone azzera tutto e ricomincia daccapo. Ursino e Vrenna si prenderanno una mezza giornata di riflessione e poi partiranno nuovamente all’attacco. Tornano di moda i nomi che finora sono circolati, da Nicola a Zenga con l’aggiunta adesso anche di Rino Gattuso.GATTUSOMa il suo procuratore Andrea D’Amico ha decisamente smentito la trattativa per il suo assistito. Insomma questo primo anno di serie A per il Crotone è cominciato davvero in salita per quel che riguarda la scelta della guida tecnica. E non è da escludere che la società possa tirare dal cilindro il classico nome che finora non è mai trapelato nelle varie trattative. In effetti di allenatori in giro ce ne sono davvero tanti. Quelli che entrato nel gradimento del Crotone, per qualità tecniche e anche per questioni economiche, non sono poi così tanti.

Related posts

BUDIMIR, GOL DA TRE PUNTI E TANTA SOFFERENZA. IL CROTONE TORNA A VINCERE

Redazione

SERIE B. VIRTUS ENTELLA, RINVIATA LA SENTENZA DEL TAR. GOZZI: “CI SONO DANNI INCREDIBILI PER NOI”

Redazione.

ITALIA – PORTOGALLO UNDER 20. VINCONO I LUSITANI MA GLI AZZURRI FANNO IL PIENO DI APPLAUSI

Redazione