Cronaca

Droga a domicilio, su ordinazione. Arrestate 12 persone nel Cosentino

Droga a domicilio, su telefonata, come se fosse una pizza. I carabinieri del Comando provinciale di Cosenza hanno eseguito arresti in carcere e ai domiciliari, nei confronti di un gruppo di persone a Castrovillari. Le indagini hanno permesso d’individuare che il gruppo di persone legate tra loro anche da vincoli di parentela, aveva sostanzialmente monopolizzato l’attivita’ di spaccio nella cittadina. Sono stati documentati episodi di spaccio di cocaina. Tra gli indagati ci sono due coppie e il suocero di una di queste, appartenenti alla famiglia cosentina degli zingari. La droga veniva consegnata a domicilio, piu’ o meno come una pizza, bastava una telefonata per ordinare. I dettagli dell’operazione sono stati forniti dal Comando Provinciale Carabinieri di Cosenza. L’operazione e’ stata chiamata convenzionalmente “Piramide”. Gli arrestati sono Gianni Bevilacqua, 37 anni, Fabio Bevilacqua, 25 anni, e Rocco Madio, 37 anni, finiti in carcere. Ai domiciliari sono finiti invece Katiuscia Arena, 31 anni, Monica Madio, 35 anni, Luisa Bevilacqua, 32 anni, e Caterina Pugliese, 41 anni. Disposti anche 5 obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria. I Carabinieri hanno effettuato centinaia di intercettazioni. Dall’ascolto delle registrazioni effettuate, oltre a nomi fantasiosi per indicare la cocaina, come “telefono” o “pomodoro”, i militari hanno anche scoperto di essere chiamati “bagnaletti” dagli spacciatori. La droga, soprattutto cocaina, come e’ stato riferito nel corso di una conferenza stampa, era acquistata prevalentemente sulla piazza cosentina, da referenti delle cosche locali.

Related posts

Entra con un coltello nel tribunale a Vibo Valentia, denunciato

Redazione

NAPOLI, SIT-IN PER LA LEGALITÀ. TRA LA GENTE ANCHE IL FIGLIO DI UN BOSS

Redazione.

GUARDIA DI FINANZA COSENZA: SCOPERTO EVASORE TOTALE

Redazione.

Lascia un commento