Mondo

ESPLOSIONE A LIONE, CONGEGNO COMANDATO A DISTANZA

L’ordigno esploso ieri pomeriggio nel centro di Lione era “telecomandato a distanza”, finora non ci sono state rivendicazioni dell’atto e diversi fra i 13 feriti vengono sottoposti ad interventi chirurgici per l’estrazione di schegge: queste le principali informazioni date dal procuratore della Repubblica Remy Heitz durante una conferenza stampa oggi a Lione. Il procuratore ha parlato di “diverse testimonianze” e di una caccia all’uomo che continua.

LEGGI anche: ESPLOSIONE A LIONE, 13 FERITI. MACRON: “È UN ATTACCO”, FRANCIA, ESPLOSIONE IN CENTRO A LIONE. ALMENO OTTO FERITI

Related posts

BANGLADESH, LARGA VITTORIA PER HASINA

Redazione.

BIELORUSSIA, RITROVATI I RESTI DI 730 EBREI UCCISI DAI NAZISTI A BREST

Redazione.

È IL GIORNO DEL WORLD NUTELLA DAY. L’HASHTAG DEDICATO SPOPOLA SU INTERNET

Redazione.