Attualità

IL CIRCOLO IBIS ALLE GIORNATE DELLA LETTURA DEL COMPRENSIVO CUTULI DI CROTONE

L’associazione “Circolo Ibis” di Crotone ha preso parte a una delle giornate di lettura organizzate dall’istituto comprensivo “Maria Grazia Cutuli”, nell’ambito del progetto “Libriamoci”, promosso dal MIUR nelle scuole dall’11 al 16 novembre 2019. Il progetto ha visto protagonisti i volontari del Circolo “Ibis” nell’istituto scolastico di Crotone. Il filone tematico della giornata è stato: “Noi salveremo il pianeta! … il ruolo decisivo delle nuove generazioni nella lotta ai cambiamenti climatici”. Il presidente del Circolo, Girolamo Parretta, ha quindi messo al centro del confronto, l’importanza della tutela e protezione della biodiversità nel nostro territorio, soffermandosi sulla presenza di specie animali tra passato e presente. Agli alunni coinvolti è stata così proposta la lettura di alcuni passi di “Avifauna e mammiferi della Calabria” di Armando Lucifero (1855-1933), notabile e intellettuale crotonese del secolo scorso i cui interessi culturali e scientifico-naturalistici si sono fusi con l’amore per la propria terra. Tutt’oggi, i suoi saggi, tra cui quello citato e “Mammalia calabra”, rappresentano una vera e propria “Bibbia” per gli esperti e gli appassionati naturalisti, in quanto nei due volumi converge un quadro storico e ambientale dell’epoca. Proprio su questo asse di comparazione fra presente e passato si è sviluppato anche il confronto tra il presidente Parretta e gli alunni. Sempre nel corso della giornata, sono state illustrate attraverso la proiezione di alcune istantanee digitali le ricerche e le scoperte compiute in questi anni dai volontari del Circolo Ibis. Si tratta degli scatti di 100 specie di uccelli diversi, immortalate di transito e stanziali nell’oasi del “Martin pescatore” di Capo Colonna. Inoltre, grande entusiasmo è stato espresso dai ragazzi alla vista delle immagini derivanti da foto-trappole (sistemate dai naturalisti del circolo nel territorio del Marchesato) che hanno catturato istantanee di lupi e gatti selvatici, istrici e caprioli e molti altri animali rari e in via di estinzione che disdegnano il contatto con l’uomo. Hanno preso parte alla giornata gli alunni delle quinte classi della scuola primaria Cutuli, sotto la guida delle maestre Antonella Testa, Marisa Tallarico, Dantes Minarchi e Graziella Spina. Referente del progetto è la professoressa Ivana Zannino. Un progetto fortemente voluto dalla dirigente dell’istituto comprensivo Anna Maria Maltese.

Related posts

RAGAZZINO EBREO AGGREDITO A FERRARA: “RIAPRIREMO I FORNI”

Redazione.

BOCCIA (CONFINDUSTRIA), “RALLENTAMENTO È INDICE NEGATIVO”

Redazione.

Al Centro Studi Alkmeon il Prof. Trombelli per un corso di formazione su Implanto – Protesi

Redazione