Sport

IL CROTONE CHIUDE IL 2019 COL BOTTO: 3-0 AL TRAPANI E TERZO POSTO IN CLASSIFICA

Tre gol, terza vittoria, terzo posto. Il Crotone chiude l’anno con la regola del tre. Rimanda a casa un Trapani poca cosa e se ne va in vacanza con 31 punti in saccoccia. Sessantuno se contiamo anche quelli del girone di ritorno dello scorso anno e che fanno il totale in questo anno solare. Una gara senza storia quella dello Scida. Caratterizzata più dal battito dei denti degli spettatori per il freddo che non per il battito di mani per i gol, almeno nel primo tempo. Eh sì perché i primi 45 di gioco si chiudono sullo 0-0, con Carnesecchi che salva con un paio di uscite, con Mustacchio che colpisce la traversa, con l’arbitro che non vede un netto rigore su Simy (maglia allungata da parte di Pagliarulo) e con Messias che si fa pizzicare mentre appena toccavo, vola per terra sperando di buggerare l’arbitro che invece lo ‘ingiallisce’. Crociata, il migliore in campo, prova a sbloccarla da se come col Livorno ma senza fortuna. Quella fortuna che abbandona il Trapani negli spogliatoi e lo lascia alla mercè del Crotone che ci mette tre minuti tre per risolvere la pratica. Crociata ha sul destro una palla scoperta, come si dice nel gergo calcistico. La mette nell’area dove Grillo (centrale difensivo adattato) si perde Messias che la gira di testa in pallonetto a scavalcare il portiere dell’Under 21. Gol e braccia al cielo per il brasiliano in segno di ringraziamento. Un gol che il numero 30 ha cercato per tutto il girone ma che si è materializzato solo alla diciannovesima. Da qui in poi è tutta discesa per il Crotone. Mazzotta, dentro per Gomelt, segna il 2-0 con un preciso stacco di testa. Poi spazio anche a Bellodi e a Zak Ruggiero nel finale, entrambi esordienti. Ma prima il gol del 3-0. Molina anticipa tutti in area su un crosso basso di Mustacchio ma viene affondato da Pagliarulo. Penalty e gol (il nono) di Simy. Poi tutti a prendere un tè bollente e a prepararsi per il capodanno e la sosta. Per le emozioni bisognerà aspettare il 20 di gennaio al San Vito Marulla. C’è la prima di ritorno, il derby di Calabria. In bocca al lupo a tutti.

 

 

CROTONE 3

TRAPANI 0

PRIMO TEMPO 0-0

MARCATORI Messias al 3’, Mazzotta al 33’ , Simy (rig.)al 38’ s.t.

 

CROTONE (3-5-2) Cordaz 6; Cuomo 6,5 (dal 41’ s.t. Bellodi s.v.), Marrone 6,5, Golemic 6,5; Mustacchio 7, Gomelt 6 (dal 29’ s.t. Mazzotta 7), Barberis 6,5, Crociata 7,5, Molina 7; Messias 7 (dal 40’ s.t. Ruggiero s.v.) , Simy 6,5.

PANCHINA Festa, Curado, Gigliotti, Nalini, Vido, Bellodi, Itrak, Rodio, Evan’s, Rutten

ALLENATORE Stroppa 7

TRAPANI (4-4-2) Carnesecchi 6; Fornasier 5,5, Pagliarulo 5, Grillo 4,5; Candela 5, Luperini 5, Corapi 5,5 (dal 29’ s.t. Scaglia s.v.), Colpani 5 (dal 18’ s.t. Aloi 5), Moscati 5; Pettinari 5, Evacuo 5 (dall’11’ s.t. Biabiany 5).

PANCHINA Dini, Bruno, Da Silva, Cauz, Canino, Tulli, Minelli,

ALLENATORE Castori 5

ARBITRO Maggioni di Lecco 5,5

ASSISTENTI Lombardi 6 – Voni 6

ESPULSO

AMMONITI Fornasier (T), Pagliarulo (T) per gioco scorretto;

Simy (C), Messias (C) per comportamento non regolamentare

NOTE paganti 1.841 incasso 11.892 euro; abbonati 4.300 quota 28.378 euro. Tiri in porta 6 (con una traversa) -2. Tiri fuori 2-2. In fuorigioco 1-4. Angoli 5-0. Recuperi: p.t. 1’, s.t. 4’

 

Related posts

VIBONESE BEFFATA ALL’88’ A CATANIA

Redazione.

COSENZA, BUON PUNTO CON IL PALERMO. SCIAUDONE RISPONDE A NESTOROVSKI

Redazione.

COSENZA INGUARDABILE. IL BENEVENTO FA IL COMPITINO E VEDE LA SERIE A

Redazione.