Sport

LA REGGINA NON SA PIÙ VINCERE. PAREGGIA A PAGANI E LA PANCHINA DI DRAGO TRABALLA

Ancora un pareggio per la Reggina del presidente Gallo e di Drago, che non va oltre uno scialbo 0-0 a Pagani contro la penultima della classe, mancando nuovamente l’appuntamento con i tre punti. Vittoria che manca da quasi un mese, con l’ultimo brindisi che risale all’11 febbraio scorso con il Siracusa (0-2). Un mezzo pass falso che fa traballare la panchina del tecnico crotonese Massimo Drago. Gli amaranto disputano una prova incolore, “segnata” dall’espulsione di Baclet, al 41′, per doppia ammonizione. Inferiorità numerica che ha fatto saltare i piani della vigilia dei calabresi, che tornano a casa con un solo punto. CRONACA – Ad inizio gara a rendersi pericoloso è la Pagnaese, che dopo soli due giri di lancette, sfiora il vantaggio. Carotenuto sceglie bene il tempo su un traversone dalla destra, ma la palla sfiora il palo. Al 16′ Baclet viene ammonito per un’intervento in netto ritardo su un avversario. Un episodio apparentemente marginale, ma che condizionerà la partita della Reggina. Amaranto che ci provano, ma non si rendono quasi mai pericolosi. Al 41′ gli amaranto restano in dieci. Baclet cade in area campana, per l’arbitro De Angeli di Abbiategrasso è simulazione: secondo giallo ed espulsione. In superiorità numerica, la Paganese attacca senza più patemi, ma la difesa amaranto fa buona guardia. Al 64′ Nacci ci prova da fuori ma Confente blocca. Al 70′ lo stesso Confente sventa un tiro di Dellafiore. I calabresi ci provano, ma quasi mai senza idee. Nel recupero l’occasione più ghiotta per i padroni di casa. È Capece a provarci dalla distanza, ma Confente è attento e si salva in corner. Finisce così sul nulla di fatto la gara di Pagani, con le nubi che si addensano nuovamente sulla panchina amaranto. Massimo Drago è già in discussione.

Related posts

IL CROTONE DOUBLE FACE: COSTRUISCE NEL PRIMO TEMPO E DISTRUGGE NELLA RIPRESA

Redazione

VRENNA PROVA A BLOCCARE JURIC MA IL GENOA BUSSA FORTE

Redazione

SOLO DUE ARRIVI A GENNAIO PER IL CROTONE. MAI UN MERCATO COSÌ DELUDENTE PER I ROSSOBLÙ

Redazione

Lascia un commento