Cronaca

LAVORO NERO, LA GDF SCOPRE 21 “IRREGOLARI” NELLA SIBARITIDE

Gli uomini della Guardia di Finanza hanno scoperto 21 lavoratori irregolari in varie aziende della Sibaritide nell’ambito di controlli contro il fenomeno del lavoro nero. Le aziende irregolari controllate sono state diffidate alla regolarizzazione dei lavoratori per almeno 3 mesi come previsto dal “jobs act”. In caso contrario saranno sanzionate con multe 1.500 euro a 9.000 euro per ciascun lavoratore irregolare che non abbia superato i 30 giorni di effettivo lavoro. Nel caso in cui i lavoratori irregolari siano stati impiegati da più di 60 giorni effettivi di lavoro le sanzioni possono arrivare fino a 36.000 euro per ciascun lavoratore. Sono in corso di indagine la ricostruire della posizione complessiva del singolo lavoratore con riferimento sia al periodo lavorativo svolto che alla corrispondenza delle retribuzioni percepite rispetto alle norme stabilite dai contratti collettivi. Le aziende irregolari controllate sono state ‘diffidate’, così come previsto dall’art. 13 del D. Lgs. 124 del 2004, alla regolarizzazione delle inosservanze riscontrate, entro i previsti termini e i lavoratori riconducibili a tali imprese dovranno essere assunti – come previsto da tale normativa – per almeno 3 mesi. Le norme in materia di regolarità del rapporto di lavoro sono molto severe e contrastano l’utilizzo di lavoratori ‘alla giornata’ sprovvisti di un rapporto di lavoro, irregolarmente pagati ed esposti a possibili rischi di incolumità fisica nei luoghi di lavoro.

Related posts

OPERAZIONE “ALARICO”, DROGA ED ESTORSIONI NEL COSENTINO. CINQUANTASETTE MISURE CAUTELARI

Redazione.

VIBO VALENTIA, LA GDF SEQUESTRA 2,3 MILIONI DI EURO PER EVASIONE E BANCAROTTA. SETTE PERSONE INDAGATE

Redazione.

Gioia Tauro, la Guardia di Finanza sequestra oltre 12mila giocattoli contraffatti

Redazione

Lascia un commento