Cronaca

L’omicida ha confessato, è l’ex cognato

Sarebbe l’ex cognato della vittima, Paolo Di Profio, infermiere, fermato con l’accusa di omicidio volontario, l’autore dell’uccisone di Anna Giordanelli, la 53enne medico di base a Cetraro trovata morta con il capo fracassato. L’uomo avrebbe confessato di essere stato lui a colpire la donna con un piede di porco, ritrovato sul luogo. Il movente sarebbe legato ad alcuni dissidi familiari: pare che il fermato attribuisse alla Giordanelli la causa della sua separazione dalla moglie, sorella della vittima. “In ogni caso – dice all’Agi il procuratore di Paola, Bruno Giordano – dobbiamo ancora indagare per bene nei retroscena della vicenda”.
Anna Giordanelli è stata uccisa a Cetraro mentre stava facendo jogging, colpita alla testa e morta all’istante. Il cadavere è stato trovato da alcuni passanti su un marciapiede in una via periferica del paese dell’Alto Tirreno Cosentino. Successivamente è stata rinvenuto, poco lontano, il piede di porco sul quale gli inquirenti avrebbero trovato tracce utili per arrivare all’assassino. Dal primo esame esterno eseguito dal medico legale era stato subito evidente che Anna Giordanelli è stata uccisa con un corpo contundente: aveva infatti il cranio fracassato. La donna non presentava altre ferite né fratture che avrebbero potuto far pensare ad altre cause. La Procura di Paola ha disposto l’autopsia sul cadavere della donna. L’omicidio di Anna Giordanelli ha suscitato sgomento a Cetraro, dove la dottoressa era conosciuta, stimata e benvoluta.

Related posts

VIBO VALENTIA, BOMBA SOTTO UN’AUTO. INDAGA LA POLIZIA

Redazione.

CROTONE, TROVATO UN CHILO E MEZZO DI MARIJUANA IN UNA CASA ABBANDONATA

Redazione.

COSENZA, MINACCIA E PEDINA L’EX. DIVIETO DI AVVICINAMENTO PER UN TRENTASETTENNE

Redazione.

Lascia un commento