Cronaca

MARRELLI HOSPITAL, SCURA RESTITUISCE LA DELIBERA AL DIPARTIMENTO

Continua il braccio di ferro tra l’Ufficio del Commissario alla Sanità e il Marrelli Hospital che, a causa dell’esaurimento del budget, ha sospeso le proprie attività ed è in procinto di licenziare 100 tra medici, infermieri, operatori sanitari e amministrativi. Dopo la lettera del Direttore Generale dell’ASP di Crotone, Sergio Arena, con la quale lunedì sollecitava la presa d’atto della sua delibera sui fabbisogni del crotonese nella specialistica ambulatoriale, Massimo Scura ha restituito l’atto di Arena al Dipartimento Salute della Regione, rilevando una serie di errori da correggere. Anche una circolare esplicativa emanata dallo stesso Dipartimento sarebbe stata contestata dal Commissario Scura.

Il timore di Massimo Marrelli è che sia l’ultimo escamotage di Scura per perdere altro tempo; nel frattempo il Commissario si preparerebbe ad approvare il budget 2017 per la specialistica ambulatoriale accreditata, tenendo fuori dal riparto proprio il Marrelli Hospital. Se così fosse per almeno due anni la clinica crotonese non potrebbe prestare servizi di radiologia e radioterapia ai numerosi utenti del territorio crotonese, tra cui molti malati oncologici che devono spostarsi nel migliore dei casi a Catanzaro. In tanti invece abbandonano la Calabria per recarsi in Sicilia, Campania, Puglia, Lombardia, Emilia, Lazio. Ed è proprio per queste prestazioni fornite dagli altri servizi sanitari regionali che la Calabria accumula ogni anno perdite per almeno 300 milioni di euro. Per non parlare delle risorse che pazienti e familiari consumano per spostarsi, pernottare, mangiare, lontano da casa propria. Una tragedia, un dramma che non sembra avere fine.

Intanto sempre lunedì si è riunita l’assemblea generale del marrelli hospital a cui hanno preso parte il consigliere regionale Flora Sculco, il Sindaco di Crotone Ugo Pugliese, il Presidente di Confindustria Michele Lucente e le organizzazioni sindacali CGIL CISL e UIL. Pugliese ha intenzione di riconvocare la Conferenza dei Sindaci nelle prossime ore per ribadire con forza la richiesta formale già avanzata al Commissario Massimo Scura sui fabbisogni per la specialistica ambulatoriale del territorio crotonese. Nel corso dell’Assemblea è stato costituito un Tavolo istituzionale di cui dovrà far parte anche il Presidente della Giunta Regionale. A tal proposito il Comitato Marrelli Hospital ha chiesto anche l’intervento del neo Prefetto di Crotone Cosima Di Stani. Il Prefetto proviene da Taranto, dove ha svolto le funzioni di capo di gabinetto e viceprefetto, oltre che essere stata Commissario al Comune: un’esperienza maturata in una città per molti versi molto simile nelle problematiche a Crotone.

Se, come molti pensano, Scura approverà il budget 2017 per la specialistica ambulatoriale, senza tener conto della delibera dell’ASP di Crotone, il Marrelli Hospital rischia di non aprire mai più.

Related posts

Scossa 2.5 nel Cosentino, nessun danno

Redazione

COSENZA, RAPINA PER PAGARE DEBITO FIDANZATINA. I CARABINIERI ARRESTANO DUE GIOVANI

Redazione.

Operazione “Nexum”: arresti tra Reggio, Roma e Como

Redazione