Cultura & Spettacolo

MUSICA, E’ MORTO IL CANTASTORIE MONTENEGRO

E’ morto Danilo Montenegro. Il cantastorie calabrese stava combattendo contro il Covid-19 e da qualche giorno era ricoverato all’Annunziata di Cosenza. Nato a Moladi di Rombiolo (VV), ma da anni residente a San Giovanni in Fiore (CS), dove è stato docente di discipline pittoriche. Era impegnato da molti anni in vari campi artistici: pittura, teatro, poesia e musica che sono poi il nucleo del suo essere uomo di spettacolo. Ha collaborato con la RAI proponendo dai microfoni di Radiodue, sede regionale per la Calabria, ben 57 trasmissioni di “canto-poesia-musica” dal 1987 al 1992, riscuotendo consensi di pubblico e di molti critici. Tra i vari premi ricevuti durante la carriera vanno ricordati il premio “Rino Gaetano” (1995) e il premio “La Maschera Greca” (1999). Nel 1998 è stato nominato direttore artistico del festival musicale “U Scordu” dal comune si Cosenza. “Danilo Montenegro si è spento stamani. Stava combattendo – scrive nel suo ricordo il sindaco di San Giovanni in Fiore Rosaria Succurro – come sempre, con la forza, l’energia e il coraggio che l’hanno caratterizzato: come artista, come voce potente della nostra Calabria, del suo spirito, delle sue tradizioni, della sua gente. San Giovanni in Fiore piange commossa il suo Cantastorie, che aveva portato ovunque, nel mondo, la lingua, le radici, la generosità e l’animo del popolo calabrese; capace di sognare, di lottare per i diritti, di costruire sviluppo concreto e legami autentici, di esprimere la sua antica civiltà, di alimentare gioie e speranze. Danilo era legato alla sua e nostra terra, che amava con passione smisurata. Ci resterà la sua Voce, ci resteranno le sue canzoni, ci resteranno le sue opere. Ci rimarrà la sua eredità – conclude la Succurro – di uomo di enorme saggezza e coscienza civile”.

Related posts

REGINA SCHRECHER PREMIO MUSE 2017

Redazione.

A BRUNORI SAS PER L’ALBUM CIP! IL PREMIO TENCO 2020

Redazione.

SERSALE, DOMANI LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO “LUIGI LILIO, IL DOMINIO DEL TEMPO”

Redazione.