Buone Feste Esperia
Sport

PASSA IL PARMA, PER IL COSENZA TANTI RIMPIANTI

Agli ottavi di finale di Coppa Italia accede il Parma di Liverani (2-1), ma il Cosenza al Tardini gioca una gran partita e torna in Calabria con tanti rimpianti. I rossoblu di Occhiuzzi hanno subito gol su due disattenzioni difensive, ma hanno messo in difficoltà in più di un’occasione i ducali e con un po’ di cinismo in più avrebbero potuto trovare anche il gol del pareggio. I gol tutti nella prima frazione di gioco: per il Parma decisivo il giovane argentino Brunetta, autore di una doppietta al 13′ e al 38′, con il Cosenza che aveva trovato il pareggio con capitan Corsi al 38′. CRONACA – Liverani si affida al 4-3-1-2: con Sepe tra i pali; Busi, Iacoponi, Osorio e Ricci in difesa, a centrocampo Nicolussi Caviglia, Brugmann e Kurtic, con Brunetta nel ruolo di trequartista a sostegno della coppia di attacco formata da Karamoh e Cornelius. Occhiuzzi risponde ad un 3-4-2-1: Tiritiello, Schiavi e Idda davanti a Falcone; sulla mediana Bouah, Ba, Scaiudone e Corsi, con Kone e Sacko a sostegno dell’unica punta Petre. Al 13′ padroni di casa in vantaggio con Brunetta. Palla persa di Kone a centrocampo, ripartenza veloce con Nicolussi Caviglia che mette al centro dell’area. Il pallone carambola e rimpalla tra Cornelius e i difensori calabresi, poi arriva dalle parti di Brunetta che di destro batte Falcone (1-0). Il Cosenza conquista il pallino del gioco e cresce in personalità, trovando il pari al 38′: Bouah arriva sul fondo e crossa dietro per l’accorrente Corsi, che batte Sepe (1-1). Nemmeno il tempo di esultare ed il Cosenza va nuovamente sotto nel punteggio. Busi crossa dalla destra e Brunetta, perso in marcatura da Bouah, al volo di sinistro non lascia scampo a Falcone (2-1). Nella ripresa l’undici di Occhiuzzi cerca il pari e ci va vicino in più di un’occasione. La più netta al 70′ con Sacko che si trova a tu per tu con Sepe, ma spreca malamente cenrcando il pallonetto. Il Cosenza reclama, qualche minuto più tardi, per un fallo di mano in area ducale ma l’arbitro fa proseguire. Il braccio del difensore del Parma sembra distante dal corpo, con la Var di certo il penalty poteva essere assegnato. Finisce così con il Parma che accede ai quarti di Coppa Italia, dove affronterà all’Olimpico la Lazio. Per il Cosenza una buona prova ma anche tanti rimpianti. Nel weekend si torna in campo per i rispettivi campionati. Il parma di Liverani viaggerà alla volta del Ferraris dove affronterà il Genoa, per i rossoblu calabresi domenica sera nel posticipo di Serie Ba al San Vito-Marulla arriva la Salernitana. [Foto Andrea Rosito]

Related posts

CROTONE, STRAPPO PODEROSO VERSO LA SALVEZZA. BATTE IL VENEZIA IN TRASFERTA E ASPETTA IL BENEVENTO

Redazione.

MIXED MARTIAL ARTS, SPANÒ SUL PODIO AL “FIGHT TATTOO” DI LECCE

Redazione.

SIMY RINNOVA CON IL CROTONE. PER LUI UN CONTRATTO TRIENNALE

Redazione.