Salute

RADIOTERAPIA A CROTONE, SAPIA SCRIVE A SILERI: DEVI INTERVENIRE

Saverio Cotticelli e Maria Crocco continuano a svolgere il proprio mandato governativo senza aperto confronto con le Istituzioni elettive e con i Commissari straordinari delle Aziende del Servizio sanitario calabrese. La sanità della Calabria sprofonda sempre di più in un baratro gestionale che non conosce precedenti, incomprensibile e inaccettabile alla luce del fatto che è commissariata dal 2010 e ciononostante presenta un forte aumento del disavanzo, un peggioramento progressivo dei servizi e il grave problema dell’emigrazione per le cure, che costa alle casse regionali 300 milioni circa all’anno.

Così il deputato Francesco Sapia, del M5S, che ha scritto al viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, all’indomani del tavolo tra il Ministro Roberto Speranza e le segreterie regionali di CGIL CISL e UIL. Il parlamentare, nella missiva a Sileri, ha sollevato la problematica della Radioterapia di Crotone, che ha sospeso i trattamenti ai pazienti oncologici a causa dell’insufficienza del budget, esaurito in otto mesi di attività, e che attende risposte dall’Ufficio del Commissario. Per il deputato è urgente promuovere uno specifico tavolo. Cotticelli infatti, sollecitato dallo stesso Sapia, ha risposto di non doversi considerare i bisogni dei suddetti pazienti, quasi come se non vi fossero. In più, per il Commissario alla sanità, le prestazioni di radioterapia del Marrelli Hospital andavano programmate in dodicesimi, malgrado i chiarimenti di diritto, forniti dal Tar della Calabria. Sulla questione, Sapia ha chiesto a Sileri di intervenire da Viceministro in modo che in tempi brevi si possano trovare, attraverso il rapido coinvolgimento di tutte le Parti interessate, soluzioni adeguate per i pazienti oncologici nel loro esclusivo interesse. Occorre richiamare la Struttura commissariale ad avere da subito un atteggiamento di maggiore ascolto e apertura alla concertazione, nello svolgimento del delicato compito di allocazione delle risorse e, più in generale, di gestione del Piano di rientro dal disavanzo sanitario della Calabria.

Related posts

RADIOTERAPIA A CROTONE, GENTILE: NON SOTTOPONIAMO I PAZIENTI ONCOLOGICI AD ULTERIORI SOFFERENZE

Redazione.

IL 30% DEI GUARITI COVID AVRÀ PROBLEMI RESPIRATORI CRONICI

Redazione.

CORONAVIRUS, REZZA (ISS): IMPOSSIBILE PREVEDERE IL PICCO

Redazione.