Attualità

Ryanair. Delrio: non si va via per 2,5 euro ma taglieremo tasse

“Non accettiamo, da un lato, l’impostazione che si va via per un aumento di 2 euro e mezzo dell’addizionale comunale sui collegamenti aerei e dall’altro lato e’ vero che vogliamo tenere al minimo le tasse come in tutte le politiche del governo”. E’ quanto ha affermato il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, rispondendo al question time a un’interrogazione sulla decisione di Ryanair di eliminare numerose tratte da e per alcuni aeroporti italiani. “Verra’ verificata in queste settimane, da qui a giugno, la possibilita’ di ridurre al minimo l’addizionale”, ha aggiunto Delrio. “Nell’ambito del processo di liberalizzazione del trasporto aereo, i vettori titolari di licenza hanno la possibilita’ di scegliere le rotte sulle quali far arrivare i loro aerei”. Ho gia’ avuto modo di discutere con l’amministratore delegato di Ryanair. Certamente, ha proseguito Delrio, “dobbiamo fare in modo che l’aumento delle tariffe, peraltro proporzionato a quello di tutti gli altri paesi europei, non deprima il mercato.

Related posts

Elisoccorso Cirò: la Nesci presenta un’interrogazione parlamentare

Redazione

Imprese e consumatori: la fiducia è in risalita

Redazione

DANNI MALTEMPO, PEDACE: “È IL MOMENTO DI FARE QUADRATO PER TUTELARE LE IMPRESE DEL TERRITORIO”

Redazione.

Lascia un commento