Cronaca

Sparatoria a Nicotera e Limbadi, caccia al killer in fuga

Due morti e tre feriti è il bilancio di più sparatorie avvenute venerdì pomeriggio nel Vibonese per mano di un killer, poi fuggito. L’uomo che ha fatto fuoco è stato identificato, si tratta di Francesco Oliveri, 31enne di Nicotera, imparentato, con alcuni esponenti della cosca di ‘ndrangheta dei Mancuso di Limbadi. L’uomo, che i carabinieri stanno cercando con battute nelle campagne di Limbadi dove è stata trovata la sua Fiat Panda, è definito da un investigatore un ‘soggetto problematico’.

La prima vittima si chiama Michele Valarioti, 63 anni. L’uomo è stato ucciso a colpi di fucile a Nicotera, nella propria abitazione. E nello stesso paese, poco prima, il killer aveva sparato un colpo di fucile a una donna di 69 anni, Giuseppina Mollese, ferendola gravemente all’addome, tanto che poi è deceduta all’ospedale di Catanzaro dove era stata trasferita d’urgenza.

E’ continuata tutta notte la caccia al killer che ieri pomeriggio ha ucciso due persone ferendone altre tre.  Francesco Olivieri, il 31enne di Nicotera è ancora in fuga, ed è armato. Gli agenti lo stanno cercando nelle zone limitrofe fino a Rosarno. Alle battute partecipano anche i Cacciatori di Calabria e gli elicotteri del reparto volo dei carabinieri oltre alle altre forze dell’ordine.

 

Related posts

‘NDRANGHETA, SEQUESTRATI 55 MILA EURO AD UN BRACCIANTE AGRICOLO

Redazione.

Guardia di Finanza: Giocate abusive in provincia di Vibo Valentia

Redazione.

Regione: 350 milioni per i bandi destinati all’agricoltura

Redazione