Sport

TERZA VITTORIA DEL CROTONE MA SENZA SORRISI. DOPPIETTA DI SIMY E SUCCESSO DEDICATO A SERGIO MASCHERONI

Tre gol all’Entella. È stato il regalo più bello e importante che il Crotone poteva fare a Sergio Mascheroni che mercoledì è andato incontro ad una morte assurda lasciando un enorme vuoto nella famiglia rossoblù. Tre gol e una vittoria strameritata al cospetto di una squadra, l’Entella che ha fatto poco o nulla per cercare di portare a casa un risultato positivo. Eppure è stato un pomeriggio surreale quello vissuto allo Scida. Iniziato con l’ingresso in campo delle squadre con gli altoparlanti muti che si sono limitati a diffondere le formazioni. Poi un minuto di raccoglimento con la foto di Sergio Mascheroni a tutto schermo e la scritta ‘ciao Sergio’ nei led a bordo campo. “Falli correre anche da lassù… grazie Sergio”. Questo lo striscione esposto dai tifosi della curva sud mentre i pochi sostenitori dell’Entella hanno manifestato la loro vicinanza al dolore del Crotone con uno striscione sul quale era scritto ‘Mio fratello è crotonese’ incassando il sincero applauso di tutto lo stadio. Poi c’è stata la partita, senza storia per la forza e la qualità del gioco del Crotone. Ma è stata una vittoria che non ha regalato sorrisi. Il motivo lo hanno spiegato Stroppa e Simy nel dopo gara. Il match-winner della gara è stato chiaro. “Una partita che non si doveva giocare e che invece l’abbiamo fatto solo perché siamo professionisti ma una gara che non aveva senso disputare. I miei gol? Non contano nulla”. Più o meno le stesse cose le ha dette Stroppa. “Non ho pensieri se non per Sergio e la sua famiglia. Siamo andati a Como alla vigilia della partita perché volevamo essere vicini alla famiglia di Sergio e portare un po’ di conforto. E invece il conforto ce lo hanno dato loro a noi”. Due a zero nel primo tempo, un gol annullato e reclamato all’Entella che a parte questo episodio in campo non si è mai vista. Simy ha segnato il suo primo gol stagionale allo Scida al 27’ sbrogliando una mischia in piena area. Undici minuti dopo ha concesso il bis raccogliendo un pallone respinto dal palo dopo una fucilata di Messias. Nel secondo tempo il clichè è rimasto inalterato. Il terzo gol del Crotone sembra essere prerogativa di Crociata che così come a Pescara, sigilla la gara segnando con un tiro preciso. Poi un sussulto dell’Entella col gol del 3-1 di De Luca e niente più. Nel dopopartita anche il mea culpa di Boscaglia che non salva niente di questa partita: anche le sue scelte e la condotta in panchina. Che è durata solo un’ora: poi il secondo giallo e l’uscita dal campo.

 

CROTONE 3

ENTELLA 1

PRIMO TEMPO: 2-0

MARCATORI Simy (C) al 27’ e al 38’ p.t.; Crociata (C) al 18’, De Luca (E) al 34’ s.t.

CROTONE (3-5-2) Cordaz 6; Golemic 6,5, Marrone 6,5, Gigliotti 6,5; Mazzotta 6,5, Benali 6,5, Barberis 6,5, Crociata 7 (dal 33’ s.t. Zanellato 6), Molina 7; Messias 7 (dal 26’ s.t. Vido 6), Simy 7,5 (dal 26’ s.t. Maxi Lopez 6,5).

PANCHINA: Figliuzzi, Festa, Cuomo, Cuomo, Nalini, Bellodi, Gomelt, Zanellato, Evan, Rutten

ALLENATORE: Stroppa 7

ENTELLA (4-3-1-2) Contini 5,5; Sernicola 5, Pellizzer 5, Chiosa 4,5, Poli 5 (dal 26’ s.t. Bonini 5); Eramo 5 (dal 12’ s.t. Sala 5,5), Paolucci 5, Nizzetto 6; Schenetti 5; G. De Luca 6, Mancosu 5,5 (dal 20’ s.t. Morra 6)

PANCHINA Paroni, Borra, Crialese, Currarino, Settembrini, Adorjan, M. De Luca, Coppolaro, Bonini, Toscano

ALLENATORE Boscaglia 4,5

ARBITRO Camplone di Pescara 6

ASSISTENTI Tardino 6 – Ruggieri 6

ESPULSI l’allenatore Boscaglia al 16’ s.t. per doppia ammonizione, entrambe per proteste

AMMONITI Marrone (C), Chiosa (E), Poli (E), Gigliotti (C) per gioco scorretto.

NOTE paganti 1.602, incasso 10.323 euro; abbonati 4.300 quota 28.378 euro. Tiri in porta 10 (con un palo) – 3. Tiri fuori 5-3. In fuorigioco 4-5. Angoli 8-3. Recuperi: p.t 1’, s.t. 4’

 

Related posts

CALCIO, VIBO TORNA IN SERIE C?

Redazione.

ANCORA UNO STOP PER IL CROTONE IN TRASFERTA. MA QUANTA SFORTUNA PER I ROSSOBLÙ

Redazione

IL RENDE NON SA PIÙ VINCERE. LA CAVESE PAREGGIA AL 96′

Redazione.