Salute

TUMORI PEDIATRICI, IN 44MILA TRA BAMBINI E RAGAZZI HANNO VINTO LA SFIDA

Sono 44.000, in Italia, i giovani che hanno avuto una diagnosi di tumore da piccoli e che hanno superato la malattia: un grande ‘esercito’ che si riunirà per la prima volta sabato a Genova in occasione del primo Convegno dei Guariti da Tumore Pediatrico. L’iniziativa, promossa dalla Federazione Italiana Associazioni Genitori Oncoematologia Pediatrica (Fiagop), e in concomitanza con il convegno scientifico Uniti per guarire, rientra nelle attività organizzate per la Giornata internazionale contro il cancro infantile, che si celebra il 15 febbraio. Ogni anno nel mondo 300.000 bambini e ragazzi ricevono una diagnosi di tumore e nei paesi più ricchi fino all’80% di loro ha la possibilità di guarire. Nei paesi più poveri, invece, dove queste patologie vengono scoperte in ritardo e spesso non si hanno a disposizione medicinali, la possibilità di sopravvivenza non supera il 20%. Portarla al 60% entro il 2030 significherebbe salvare un milione di vite in più nel prossimo decennio e questo è l’obiettivo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Ma la ricerca di nuovi farmaci pediatrici procede a rilento. “In 20 anni – spiega il presidente Fiagop Angelo Ricci – appena 4 nuove terapie sono state approvate e di questo passo occorreranno 300 anni per riuscire a trovarne una per ogni tumore infantile”. Incentivare la ricerca, facilitando la possibilità di includere minori nelle sperimentazioni, ma anche riadattando ‘vecchi’ farmaci a nuovi utilizzi, è uno degli obiettivi della Giornata internazionale contro il cancro infantile. Per diffondere consapevolezza sul tema, domani in decine di città italiane verranno piantati melograni, simbolo di vita e di rinascita, e in tutto il mondo distribuiti nastrini dorati.

Related posts

MARRELLI HOSPITAL, LA PARTITA PIÙ IMPORTANTE SI GIOCA AL MISE

Redazione.

COSENZA, IL PREFETTO VISITA IL CENTRO ASIT

Redazione.

MAXISEQUESTRO DEI NAS, TROVATA NUOVA DROGA KILLER

Redazione.

Lascia un commento