Sport

UN CROTONE PASTICCIONE PERDE CON LA JUVE STABIA. SECONDO POSTO A RISCHIO

Crotone ma che combini! Ma come fai a perdere una gara che avevi tranquillamente in pugno? È questo l’interrogativo che si pongono non solo i tifosi che hanno assistito alla gara in tv ma anche quelli che erano al Romeo Menti e hanno visto la propria squadra affondare nell’ultimo assalto della partita. Una gara difficile da decifrare, bisognerebbe rivederla un paio di volte per capire bene cosa in effetti è successo. È stato un continuo rovesciamento di situazioni, con i padroni di casa bravi nell’avvio di gara, con il Crotone altrettanto bravo e furbo a ribaltarla grazie anche alle disattenzioni avversarie e infine con il terzo ribaltone del pomeriggio complice un Crotone che ancora non ha capito che le partite che non si possono vincere non si devono perdere, Salerno docet. Poi quando il portiere di casa risulta il migliore in campo e Cordaz sicuramente non ha giocato la sua migliore partita allora il rammarico è doppio. Nove sconfitte non sono un bel viatico per una squadra che aspira a chiudere il campionato al secondo posto. Troppe sconfitte che a questo punto mettono a repentaglio tutto il progetto dei rossoblù, decisamente rafforzati dal mercato di gennaio. Armenteros e Gerbo hanno dimostrato di essere all’altezza di una squadra da primato ma poi qualcosa non va, c’è un black out per il quale occorrerebbe capirne i motivi e soprattutto chi è il responsabile.

Fatto sta che la lotta per il secondo posto si complica. Poteva essere una buona occasione visto il nuovo stop del Pordenone e invece non è così. Una sconfitta che brucia perché immeritata, probabilmente il pareggio sarebbe stato più giusto e invece ecco una nuova ennesima beffa. E che magari sia l’ultima, così come sperano i tifosi.

 

JUVE STABIA 3

CROTONE 2

Primo tempo 2-2

Marcatori: Forte (J) al 14’, Armenteros (C) al 24’, Benali (C) al 34’, Calò (J) al 37’p.t.; Addae (J) al 44’ s.t.

JUVE STABIA (4-3-3) Provedel 7,5; Vitiello 6,5, Fazio 6, Troest 5,5, Germoni 6; Mallamo 6, Calò 7, Addae 7,; Forte 7, Bifulco 6 (dal 26’ s.t. Elia s.v., dal 33’ s.t. Ricci 6), Canotto 6,5 (dal 41’ s.t. Eossi s.v.). Panchina Allievi, Buchel, Di Gennaro, Izco, Melara, Mezavilla, Polverino, Tonucci. Allenatore Caserta 7.

CROTONE (3-5-2) Cordaz 4,5; Curado 5,5, Marrone 6, Cuomo 5,5; Gerbo 6, Messias 5,5, Barberis 4,5, Benali 6, Molina 5 (dal 34’ s.t. Mazzotta 6); Armenteros 6 (dal 19’ s.t. Crociata 5), Simy 5,5. Panchina Festa, Figliuzzi, Gigliotti, Golemic, Spolli, Gomelt, Jankovic, Maxi Lopez, Rutten. Allenatore Stroppa 5.

Arbitro Massimi di Termoli 5,5.

Assistenti Raspoli 6 – Mokhtar 6

Ammoniti Germoni (J), Gerbo (C), Marrone (C), Fazio (J), Bifulco (J) per gioco scorretto; Addae (J) per comportamento non regolamentare. Tiri in porta 3 (con un palo) – 5 (con un palo); tiri fuori 12-9. In fuorigioco 7-2. Angoli 8-10. Recupero p.t. 1’, s.t. 4’

 

 

Related posts

REGGINA, INIZIA CON UN PAREGGIO A VITERBO L’ERA GALLO

Redazione.

MIMMO TOSCANO È IL NUOVO ALLENATORE DELLA REGGINA

Redazione.

TENNIS, FABIO FOGNINI VINCE IL TORNEO DI MONTECARLO

Redazione.