Sport

BUDIMIR, GOL DA TRE PUNTI E TANTA SOFFERENZA. IL CROTONE TORNA A VINCERE

Dopo quattro sconfitte di fila il Crotone torna a vincere e lo fa con tanta sofferenza davanti al proprio pubblico che non ha smesso mai di sostenerlo. Zenga, alla sua seconda partita stagionale col Crotone, cambia solo un giocatore rispetto alla formazione che ha affrontato il Sassuolo nel turno precedente: Trotta prende il posto di Tonev e va a formare la coppia d’attacco con Budimir. Maran effettua due cambi rispetto alla formazione che ha pareggiato contro la Roma: Gobbi torna titolare al posto di Jaroszynski nel ruolo di terzino sinistro mentre a centrocampo Rigoni sostituisce Depaoli. È Stoian il più vivace nelle file dei rossoblù che già dopo 4’ si rende pericoloso con un diagonale che Sorrentino devia in angolo. È poi sempre Stoian a provare la via del gol in semirovesciata ma senza fortuna. All’11’ sponda di Trotta per Budimir nell’area piccola: l’attaccante croato manca l’impatto con il pallone ma la sua posizione era irregolare. Al 16’ Rohden va via sulla destra e crossa perfettamente nell’area piccola: Budimir calcia col destro di prima intenzione, palla di poco alta sopra la traversa. Clamorosa occasione per l’attaccante croato. Maran perde Meggiorini per infortunio e al 24’ è costretto a sostituirlo con Pellissier. WhatsApp Image 2017-12-17 at 18.39.32Al 33’ il gol partita che nasce da un tiro cross di Stoian con la traversa che si sostituisce a Sorrentino e sulla ribattuta Ajeti per due volte mette in mezzo dove Budimir, appostato sul secondo palo mette in porta. Il Chievo prova rimettere in sesto la gara ma la difesa del Crotone è attentissima come in occasione di un salvataggio di Martella in pieno recupero. Dopo il riposo il Crotone torna determinato e mette sotto il Chievo. Al 12’ Mandragora inventa per Budimir che si trova a tu per tu con Sorrentino che con un piede gli devia la conclusione. Maran alza il baricentro e inserisce Pucciarelli. Il Crotone si abbassa troppo e comincia a soffrire. Tonev entra per Trotta ma va a fare quasi il terzino su Pucciarelli. WhatsApp Image 2017-12-17 at 18.39.19Maran inserisce anche Hetemaj e a 10’ dalla fine Cordaz smanaccia un pericolo da dentro l’area dopo un colpo di testa di Inglese. E un minuto dopo Inglese si vede annullare il gol del pari per una posizione irregolare confermata dal Var. Nel finale concitato (Pairetto allontana Zenga) sono 4 i minuti concessi di recupero e il Crotone soffre fino alla fine ma meritando il successo finale.

CROTONE (4-3-3) Cordaz; Sampirisi, Ajeti, Ceccherini, Martella; Rohdén (dal 37’ s.t. Romero), Barberis, Mandragora; Trotta (dal 28’ s.yt. Tonev), Budimir (dal 45’ s.t. Simy), Stoian (Festa, Viscovo, Cabrera, Faraoni, Kragl, Suljic, Crociata). Allenatore Zenga.

CHIEVOVERONA (4-3-1-2) Sorrentino; Cacciatore, Dainelli (dal 32’ s.t. Hetemaj), Gamberini, Gobbi; Bastien, Radovanovic, Rigoni (dal 9’ s.t. Pucciarelli); Birsa; Inglese, Meggiorini (dal 23’ p.t. Pellissier). (Seculin, Confente, Cesar, Tomovic, Bani, Rigoni, Gaudino, Depaoli, Garritano, Stepinski). Allenatore Maran.

Arbitro Pairetto di Torino.

 

 

Related posts

IL RENDE NON SA PIU’ VINCERE. AL “LORENZON” PASSA ANCHE LA PAGANESE

Redazione.

COSENZA, MERCATO IN FERMENTO. UFFICIALIZZATO L’ARRIVO DEL DIFENSORE BULGARO HRISTOV

Redazione.

Calcio donne: Sporting Locri ribadisce, “ne’debiti ne’ problemi”

Redazione

Lascia un commento