Cultura & Spettacolo

“UN SOGNO REALIZZATO”, INAUGURATA LA BIBLIOTECA “LUIGI PELLEGRINI”

Inaugurata nello scorso fine settimana la Biblioteca “Luigi Pellegrini”, all’interno della sede della Casa Editrice Pellegrini in via Camposano n.41 (Cosenza). A quasi un anno dalla scomparsa del professore Luigi Pellegrini, patriarca e fondatore della Casa Editrice nel 1952, ha preso forma e corpo uno dei suoi grandi sogni che appartengono al ‘lascito testamentario’ per il figlio Walter, oggi alla guida della Casa Editrice insieme alle figlie Marta e Sara, nipoti del professore Pellegrini ed eredi della sua “navicella di carta”.

“Prego di non disperdere i volumi della mia biblioteca calabra – scrive il Professore – Essi sono di utilità per l’avvio della tanto agognata “Enciclopedia della Calabria”, o meglio “Dizionario Enciclopedico della Calabria”, ideato da me sin dal 1960”. Un sogno realizzato. Un sogno bellissimo. La “Biblioteca Luigi Pellegrini” è oggi una realtà in fieri che ospita 7836 volumi e si sviluppa su 30 metri di lunghezza per 3 di altezza. Impregnata dei profumi del legno e costruita artigianalmente e sapientemente rispettando le tradizioni degli antichi fabbri e piallatori, ospita il fondo ‘Luigi Pellegrini’ con rarità e opere introvabili, il fondo della Famiglia Cozza, il fondo della Famiglia Cipparrone donati alla biblioteca e le numerose pubblicazioni della Casa Editrice. Il volume più antico risale al 1786 ed è il “ De Vita excellentium imperatorum” di Cornelius Nepos. Un’opera, la biblioteca “Luigi Pellegrini, pensata in progress , che sarà arricchita giorno per giorno dalle novità editoriali della Casa Editrice e dalle donazioni che sarà pronta ad ospitare. Una biblioteca che offre al suo pubblico una serie di significativi servizi bibliotecari: la consultazione e il prestito dei volumi, la possibilità di usufruire gratuitamente di fotocopie o pdf per uso personale entro il limite del 15% del volume, la presenza di una sala di lettura messa a disposizione per studi e ricerche, la creazione di una personale card “Luigi Pellegrini“ per accedere ai servizi. Ancora la consultazione dei volumi si potrà realizzare attraverso l’utilizzo di un’app scaricabile, presentata durante la serata di inaugurazione. Una biblioteca dunque donata alla città di Cosenza e alla regione Calabria che, da sempre, da quel lontano 1952, il professore Luigi Pellegrini ha sempre avuto nel cuore. Lungimirante e visionario desiderava ardentemente la crescita culturale della sua terra convinto che solo il sapere sarebbe stata l’arma più potente per vincere le tenebre.

Related posts

MUSICA, DAL 12 AL 24 AGOSTO LA XXXVII^ EDIZIONE DI ROCCELLA JAZZ

Redazione.

TEATRO, “ROSSOSIMONA” DEBUTTA ALL’UNICAL CON “CECHOV RACCONTA”

Redazione.

Sabato la Notte dei Musei

Redazione.

Lascia un commento