Cronaca

Coppia di fidanzati gestiva una centrale della droga. Fornivano la “Crotone bene”

Venerdì notte una gazzella, agli ordini del Maresciallo Valentino Madaro, ha incrociato una macchina lussuosa che si aggirava lentamente nella zona di Sant’Antonio, a Crotone e che, alla vista della pattuglia ha tentato di cambiare strada imboccando velocemente un vicolo contromano, errore che non è passato inosservato ai militari che anzi si sono insospettiti decidendo di bloccarla e identificando gli occupanti: un ventiduenne ed una diciannovenne del posto che all’interno dell’auto avevano due dosi di cocaina. I carabinieri hanno così portato i giovani in caserma e perquisita la ragazza, negli slip le sono state scoperte altre tre dosi di coca.

In pratica, spiegano i militari, una vera e propria centrale non solo dello spaccio ma anche dello stoccaggio e del confezionamento di cocaina, all’interno di una palazzina elegante, gestito da due ragazzi incensurati e dunque insospettabili. Gli investigatori sospettano che le dosi, data la consistenza, il peso e la qualità, fossero destinate alla “Crotone bene”, ad acquirenti cioè che possono permettersi di pagare anche 60/80 euro a dose; così come appare inquietante la supposizione secondo cui in questa centrale potrebbero essere state preparate migliaia di dosi a settimana.

I due, T.G., 24 anni, e S.C.S, 19, sono stati dunque arrestati in flagranza di reato e – su disposizione del Pubblico Ministero di turno, Luisiana Di Vittorio – sottoposti ai domiciliari. Gli arresti sono stati convalidati e, dunque, confermati i domiciliari per il 24enne, mentre per la ragazza è stato disposto l’obbligo di firma trisettimanale presso la Caserma dei carabinieri.

Related posts

OLIVERIO DEVE DIMORARE A SAN GIOVANNI IN FIORE. LO HA DECISO IL TDL

Redazione.

Fatture false per ottenere fondi Ue,imprenditore segnalato da Gdf

Redazione

LOCRI, ISPETTORI DEL MINISTERO ALL’OSPEDALE

Redazione.

Lascia un commento