IL NAPOLI E L’ARBITRO PIEGANO IL CROTONE. AIUTI SPROPOSITATI

0
531

Non ce n’era bisogno. Il Napoli è stato nettamente più forte del Crotone ma tutto quell’aiuto da parte dell’arbitro macchia una vittoria legittima dei partenopei ma che fa storcere il muso ai crotonesi per come maturata. WhatsApp Image 2017-03-12 at 16.48.07Non c’era bisogno di assegnare due rigori più che dubbi così come era sacrosanta la seconda ammonizione di Rog per un brutto fallo ai danni di Crisetig. Il direttore di gara Mariani può tranquillamente fregiarsi della palma del peggiore in campo, una direzione talmente brutta che ad un certo punto quello che non ha fatto lui dall’alto della sua autorità lo ha fatto Sarri. Il riferimento è alla mancata espulsione di Rog, sostituito un minuto dopo da Sarri che aveva capito che il rischio di restare in dieci era alta.  Nicola si è lamentato della mancata sanzione ed è andato anzitempo negli spogliatoio. Peccato perché una squadra come il Napoli è anche simpatica, esternazioni del suo presidente a parte. Specie poi quando parla dei torti subiti senza riconoscere i favori ricevuti. Il Crotone è andato sotto alla mezzora del primo tempo per un contatto tra Sampirisi e Insigne (festeggiato per le sue 200 partite con la maglia del Napoli) che l’arbitro ha giudicato da rigore ma visto e rivisto è sembrato un mezzo regalo arbitrale. Così come è stato un altro omaggio quello concesso nel secondo tempo per un entrata di Dussenne ai danni di Hamsik. Anche in questo caso il contatto appare irrilevante ma non per Mariani che ha concesso il secondo penalty. Regolare invece il gol del 3-0 di Insigne che segna così una doppietta mentre è di Mertens il gol del 2-0. Per fortuna del Crotone dietro nessuno corre. Perde l’Empoli e perde anche il Pescara ma mancano ora solo 10 gare per sperare in un clamoroso recupero. Però l’obbligo è di provarci, fino alla fine, fino all’ultimo minuto.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO