Carceri: Catanzaro, screening oncologico per i detenuti

0
1045

Dal mese di maggio, l’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro offre la prevenzione oncologica ai detenuti ospiti della Casa Circondariale Ugo Caridi, di eta’ compresa tra i 50 e i 69 anni, ai quali sara’ offerto il test di screening del colon retto. Il test sara’ eseguito gratuitamente anche per gli operatori dell’ASP impegnati nell’area sanitaria all’interno della stessa Casa Circondariale. “L’iniziativa – spiega un comunicato – rientra in quelle previste dai progetti in atto nell’ASP di Catanzaro per l’attuazione del decreto 50 del Commissario ad Acta I Massimo Scura. Da settembre 2015 le e’quipes delle strutture Educazione alla Salute, diretta dalla Dott.ssa Franca Faillace e Centro Screening Oncologici, diretto dalla Dott.ssa Maria Paola Montesi, hanno avviato una campagna per incrementare lo screening del cancro del colon retto, che ha toccato vari Enti della provincia di Catanzaro. La prevenzione del cancro del colon retto dai 50 ai 69 anni di eta’, rientrando nei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA), e’ un diritto di tutta la popolazione assistita. Il progetto in corso presso l’ASP di Catanzaro e’ mirato a diffondere la cultura della prevenzione oncologica e a rimuovere eventuali barriere per l’accesso allo screening”.