NICOLE ORLANDO “REGINA” DEI MONDIALI IAAD A MADEIRA. CINQUE ORI E DUE ARGENTI, IL BOTTINO DELL’ATLETA “SANGIOVANNESE”

0
16124

Bloemfontein (Sudafrica) 2015 – Madeira (Portogallo) 2018. Tre anni dopo, in due continenti differenti, nell’isola che ha dato i natali a Cristiano Ronaldo, Nicole Orlando entra nella storia dell’atletica leggera Iaad conquistando cinque ori e due argenti ai “Down Syndrome World Athletics”. L’atleta venticinquenne dell’Ability Team Lamarmora di Biella, figlia del sangiovannese Giovambattista Orlando, calciatore prima della Silana, poi del Cosenza in Serie C e del Crotone, e di Roberta Becchia, giocatrice di Basket in Serie C, in terra sudafricano strabiliò la concorrenza ottenendo la vittoria nei 100 metri con il tempo di 17″89, salto in lungo, triathlon con record del mondo, staffetta 4×100, ed il secondo posto nei 200 metri. Indimenticabili le lacrime sul podio e la dedica alla nonna morta l’anno prima e che avrebbe dovuta accompagnarla nella trasferta in Sudafrica. Nicole, che nel gennaio 2016 ricevette la cittadinanza onoraria di San Giovanni in Fiore (CS), nei campionati in terra portoghese è stata la punta di diamante della nazionale italiana, che ha conquistato 22 medaglie nell’edizione 2018 dei Mondiali Su-Ds portoghesi, evento che prevedeva contemporaneamente le massime competizioni di atletica leggera, tennis tavolo e basket 3×3. In Portogallo Nicole si è superata cambiando perfino specialità, continuando a seguire il suo motto: “vietato dire con ce la faccio!”. Il primo oro Nicole lo conquista nel lancio del disco, con un lancio di 16,78 metri davanti alla Reynecke (13,27 metri). Il secondo oro arriva dal triathlon, la disciplina che ama di più, con 1996 punti, davanti a Rentia Oosthuizen (1993 punti). Non c’è due senza tre e Nicole la “Terribile” vince anche l’oro nel lungo con la misura di 3,16 metri, battendo l’altra azzurra Chiara Zeni, argento con 3 metri e 07. Il poker d’oro arriva nella staffetta 4×100, con il nuovo record mondiale, conquistato insieme alle compagne Giulia Pertile, Sara Spano e Chiara Zeni. Una Nicole “grande trascinatrice”, che conquista il suo quinto oro personale nella staffetta 4×400 con Giulia Pertile, Sara Spano e Chiara Zeni, davanti alla nazionale portoghese. I due argenti della forte atleta dell’Ability Team Lamarmora di Biella, arrivano dal lancio del peso e dal giavellotto. Dodici medaglie mondiali in tre anni, con Nicole Orlando protagonista anche lontano da una pista d’atletica, con la partecipazione a Ballando con le Stelle su Rai Uno, svariate partecipazioni a Le Iene sulle reti Mediaset ed un libro di successo “Vietato dire non ce la faccio”. Una ragazza solare ed una super atleta agli ultimi mondiali ha fatto esultare due città contemporaneamente: Biella e San Giovanni in Fiore (CS). Una ragazza che con il suo sorriso e la sua forza saprà conquistare di certo altre medaglie nella vita e nello sport! [Foto La Stampa]

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO